martedì 29 settembre 2009

PREGHIERA A SAN MICHELE

Oggi si festeggia San Michele. Vi pongo pertanto una domanda (retorica): secondo voi San Michele ce lo dobbiamo immaginare con l'aspetto di un uomo, come fa Guido Reni nel suo celebre dipinto, stante il dogma dell'Incarnazione e la creazione dell'uomo a immagine e somiglianza di Dio, talchè anche gli Angeli devono essere a immagine e somiglianza del loro Creatore; oppure dobbiamo immaginarcelo come un manichino dalla testa oblunga, gli occhi neri e vuoti, le forme asimmetriche e stilizzate, le gambe aperte etc, come fa padre Rupnik?


Preghiamo dunque San Michele Arcangelo perchè ci liberi non solo da Satana ma anche dalla bruttezza!


5 commenti:

Caterina63 ha detto...

S epenso al significato del nome Michie: CHI COME DIO?
l'immagine che lo rappresenta di più è la prima....il secondo tentativo mi sembra di più un cartone e pure poco animato ^__^

Comunque per scrupolo l'ho fatto vedere a mia figlia che è qui con una sua amica, hanno entrambe 19 anni, ho posto loro la tua domanda facendo vedere i due quadri....mi hanno risposto: " NON c'è paragone, se la Bibbia parla di Dio quale re degli eserciti, il grande condottiero il primo quadro lo rappresenta tutto, il secondo quadro sembra uno schizzo più che QUADRO..."

^__^ poi parlandone ancora mi spiegavano questo a cui non avevo pensato:
IL GLADIATORE....o CONAN:
quale successo avrebbe potuto avere questi film nel nostro pensiero se avessero messo come interpreti delle figure insignificanti e PIATTE?
^__^

Insomma, nel gergo giovanile il secondo quadro, quello moderno, appare insgnificante, PIATTO, UNO SCHIZZO NON UN QUADRO con tutto il senso che il termine "quadro" ci offre: un quadro sulla Bibbia...

^__^


P.S.
suggerisco un articolo sul SORRISO NELL'ARTE, che esce domani sull'OR. mi è sembrato molto interessante, ma attendo un parere dagli esperti;-)

Caterina63 ha detto...

P.S.
scusate mi sono ripartite alcune lettere dalla tastiera ^__^
il testo sopra ne risente un pò...

Fabrizio ha detto...

Ho letto l'appassionata apologia dell'arte di Rupnik fra i commenti dell'artcolo a lui dedicato. Rimango tuttavia del mio parere: per inginocchiarsi davanti a un'opera d'arte uno dev'essere anche invogliato a farlo. I fantocci di Rupnik non stimolano nessuna devozione. Al contrario, pur non amando l'arte classicista, tuttavia il quadro di Reni un'invocazione a S.Michele me la tira fuori quasi spontaneamente. Voglio anche dire che stiamo paragonando il miglior Brunello di Montalcino con il Tavernello...........

Francescana ha detto...

Non aggiungo altro ai commenti precedenti che riassumono totalmente le mie idee.

Fabrizio ha detto...

Comunque preferisco di gran lunga l'immagine di S.Michele affrescata sopra la porta dell'abbazia di S.Angelo in Formis a Capua..........straordianrio esempio di arte bizantina in Italia.:)