giovedì 17 dicembre 2009

UNA STATUA DELLA MADONNA NUDA?


di Francesco Colafemmina

Questa volta gli Stimmatini di Sezano l'hanno fatta grossa: una statua opera dello scultore Marco Danielon è ospitata nella loro "aula liturgica". E' quella che vedete in foto e s'intitola "Madre di Dio".

Una Madonna nuda non si era mai vista prima. A dire il vero qualche idiota ci aveva già provato a creare lo "scandalo". Mi riferisco all'iniziativa oscena di una associazione omosessuale spagnola che pubblicò qualche mese fa un calendario. La statua di Danielon è tuttavia ben altra cosa. Può certamente rappresentare poeticamente la maternità, ma non è di sicuro un'opera d'arte sacra. Dovrebbe stare dunque fuori da una chiesa. E la Diocesi o la Santa Sede dovrebbero intervenire immediatamente per far rimuovere questa statua. Mettetela in un centro di ascolto, in un consultorio familiare... lì ha un senso. In un reparto di ostetricia e ginecologia... Non però in Chiesa!
Persino il Parroco della cattedrale di Verona, Mons. Antonio Finardi, si è esposto incautamente con la stampa. A "L'Arena" ha detto:
«Non ho visto questa statuetta di Marco Danielon ma posso testimoniare che è un artista molto preparato e serio, un uomo di fede, che non compone un'opera con soggetto sacro se prima non ha studiato il tema dal punto di vista biblico e teologico e non si è consultato con sacerdoti e laici preparati. Per la cattedrale, commissionate da me, ha realizzato varie sculture, di grande valore».
Peccato per Danielon perchè in questo caso si sarà di certo consultato con sacerdoti e laici per nulla preparati...
I saccenti modernizzatori a tutti i costi, col cervello montato al contrario potrebbero protestare a tali affermazioni. E ribattere: "Ma cosa c'è di male a rappresentare la Madonna nuda? In fondo anche Cristo era nudo sulla croce...".
Il concetto forse sfugge a questi bipedi col Vangelo in mano e non nel cuore: l'arte sacra deve elevare l'uomo alla contemplazione delle cose Sante. Una statua della Vergine deve indurre l'uomo alla Venerazione di Maria. Venerare significa farsi piccoli al cospetto della grandezza dei Santi. Quindi come posso venerare una statua meramente umana, dalla quale non traspare se non l'umanità spoglia e dissacrata che sembra aver invaso le teste dei contemporanei?

E' singolare tra l'altro che in Australia un Pastore Anglicano abbia deciso, proprio in questi giorni, di esporre un cartellone con Maria e Giuseppe in un letto matrimoniale. I fedeli si sono ribellati e l'hanno cancellato. Ma l'obiettivo è lo stesso: ridurre il mistero dell'Incarnazione ad un archetipo umano, alla procreazione ed alla gravidanza... Sappiamo bene però che Maria non è soltanto "madre" in senso umano, ma è Colei che ha offerto la sua vita al Signore rendendo possibile la Sua venuta su questa terra per portare la Salvezza all'umanità.

Tutto ciò che riguarda la sfera teologica viene improvvisamente sottratto, cassato da questa nudità primigenia e adamitica. Concetti come il decoro, la dignità, il rispetto, l'armonia etc. sono dunque definitivamente decaduti in questa nostra epoca?


AI VISITATORI DEL SITO: informiamo che stiamo ricevendo messaggi con parole di violenza, volgari e di minaccia in riferimento alla scultura di M. Danielon, collocata nella nostra aula liturgica come segno dell'Avvento.
Il messaggio spirituale che proviene dall'opera e che molti hanno avuto modo di accogliere e interiorizzare, nulla ha a che vedere con questi toni polemici dai quali prendiamo le distanze.
Nel percorrere il cammino di Avvento con l'opera di Danielon ci sentiamo confortati nel messaggio di annuncio e di compimento che la persona di Maria la Madre di Dio porta con sé. (12.12.2009)

Dispiace per le reazioni "volgari e di minaccia", pure è comprensibile che i semplici fedeli non vogliano essere "scandalizzati" dai propri sacerdoti. E' questa la realtà! Oggi non sono più i laici, gli agnostici e i nemici del cattolicesimo a scandalizzarci ma gli stessi ministri della Chiesa... Mah...
Che dire poi del "messaggio spirituale che proviene dall'opera"? Quale sarebbe il messaggio spirituale di una statua "spersonalizzata", archetipizzata nella donna partoriente e privata della personalità, dei tratti caratteristici che la tradizione ha attribuito a Maria?
E' assurdo, inoltre, leggere che la Madonna porterebbe con sè un "messaggio di annuncio e compimento": quale annuncio e quale compimento non è dato saperlo. L'annuncio è solo quello di Cristo ed ogni compimento è in Lui, questo ci è dato sapere come cattolici.

Alla fine, però, mi domando se paradossalmente non siano più fedeli a Gesù e Maria gli Ortodossi che certi pseudocattolici. In Oriente Maria continua ad essere raffigurata vestita e velata con le tre stelle che ne indicano la purezza alla nascita, in vita e dopo la sua "dormizione". In Oriente Maria è chiamata "Ipermachos Stratigos", la "Condottiera Suprema". E' lei che sconfigge il serpente e lo calpesta...
Affidiamoci alla sua clemenza, perchè possa convertire i cuori sterili e le menti accecate che hanno dato vita a una simile blasfemia. E recitiamo rosari in riparazione di questo atto satanico.
.
.
P.s. Su segnalazione di un lettore vi informo che sul forum presente a questo indirizzo prosegue l'accesa discussione su questa notizia che è stata qui ("qui" si intende "questo sito" ovvero "Tradizione.biz") presentata già da alcuni giorni.

29 commenti:

Caterina63 ha detto...

Come ho avuto modo di spiegare altrove sintetizzo il mio rammarico per questa statua in questi termini:

Specificando che la Statuetta in sè non è oscena,
per parlare di oltraggio e di volgarità ci vuole ben altro, perfino L'INTENZIONE...e questo non si rileva dall'oggetto, ma DAL MESSAGGIO CHE SI VUOLE LANCIARE ;-)

và chiarito invece che l'oscenità non sta nell'immagine artistica in sè che vuole revocare la maternità (come ha spiegato bene Francesco e pertanto non mi dilungo), ma il soggetto sacro denudato che sarebbe così la Vergine Madre di Dio che "non conobbe uomo"....

NON CONOBBE UOMO: "NON CONOSCO UOMO"...

qui sta lo scandalo e la dissacralità: NELL'ATTRIBUIRE ALLA STATUETTA L'IMMAGINE DELLA VERGINE PURA, SANTA ED IMMACOLATA...trasformandola in questo senso in una donna come tutte le altre ;-)

si tratta di DISSACRALITA'....

Inoltre se ci fate caso l'immagine riprodotta NON STA PREGANDO...ma sta in posa...cosa mi rappresenta quella mano dietro?
NON è l'immagine della Madre dell'Annunciazione......

Infine mi è stato fatto notare che tale statua non spinge affatto alla PREGHIERA...non rende culto, ma semplicemnte un richiamo alla maternità non propriamente divina...un inno se vogliamo alla maternità, anche utile se vogliamo ai tempi nostri, ma non certo raffigurante la Madre di Dio...stiamo sempre li, ad una devozione spiritualistica NON sacra, materialmente limitata ai sensi...

Ma in tutto ciò, ciò che veramente è grave è che tutto viene fatto IN BUONA FEDE :-(
per smascherare l'inganno pertanto è necessario EQUILIBRIO e sano discernimento, evitando ogni accanimento, non servono parole violente o di minacce come hanno scritto nel sito gli stimmatini nel denunciare email di dure proteste con minacce, serve semplicemente di PARLARE DI MARIA MADRE DI DIO NELLA SUA PUREZZA, VESTITATA DA DIO come è simboleggiata nel Libro di Osea...
;-)

Invioláta, integra, et casta es Maria:
Quae es effécta fulgida caeli porta.
O Mater alma Christi carissima:
Suscipe pia laudum praeconia.
Te nunc flágitant devota corda et ora:
Nostra ut pura péctora sint et corpora.
Tua per precata dulcisona:
Nobis concédas véniam per saecula.
O benigna!
O Regina!
O Maria!
Quae sola inviolata permansisti.
Amen

mic ha detto...

Alma Redemptoris Mater, quae pervia caeli Porta manes, et stella maris, succurre cadenti, Surgere qui curat, populo; tu quae genuisti, Natura mirante, tuum sanctum Genitorem Virgo prius ac posterius, Gabrielis ab ore Sumens illud Ave, peccatorum miserere.

Fabrizio ha detto...

Francesco, Caterina, voi non capite nulla....l'arte sacra ormai non è più quella davanti alla quale si accendono candeline, inutile atto infantile e spreco di soldi. L'arte va vista come appello alla nostra interiorità, ci deve turbare, scuotere, rianimare le coscienze ottenebrate dalla ripetitività dei soggetti tradizionali ormai standardizzati e cui siamo assuefatti. C'è bisogno di un'arte sacra che incorpori la nostra quotidianità e ci interroghi sul presente, che dica come l'indemoniato di Gerasa: "Che c'è fra me e Te?"

Peccato che qualcuno pensi davvero quello che ho appena scritto, che si compiace di inquinare il puro con l'esercizio dei propri cerebrali arrovellamenti, dei propri soggettivi drammi esistenziali, con domande senza risposta, dubbi senza soluzione. Tutto ciò sarebbe plausibile in ogni contesto, tranne che in chiesa.
L'arte sacra non può essere che l'anticipo della nostra speranza, il porto franco delle nostre incertezze, la consolazione degli affanni, la rassicurazione di una gioia possibile, soprattutto, un incontro positivo, relazionale, come guardare la foto di una persona cara. Chi vorrebbe vedere la foto della propria madre ridotta a un dubbio esistenziale?

Caterina63 ha detto...

...a Fabrì....meno male che ho letto fino in fondo perchè se non l'avessi fatto, fermandomi alle prime righe ti avrei chiesto: a te piacerebbe avere in salotto la foto di tua mdare nuda? (anzi perdonami il riferimento alla tua santa Mamma ^__^)...è questo la prima cosa che ho pensato: vedere mia madre denudata, spogliata per cosa? per soddisfare un senso di spiritualità? per svelare il Mistero dell'Annunciazione?

Io mi auguro davvero che si comprenda anche un altro termine assai sfrattato: IL SENSO SACRO DEL PUDORE...

Si! IL PUDORE...
per pudore i Padri della Chiesa permisero la riproduzione del Crocefisso COPERTO, quasi un senso di pietà dopo l'umiliazione della spoliazione...
parliamo appunto del sacro senso del pudore NON del puritanesimo, attenzione eh! ;-)

Se la Madonna stesse con un seno di fuori perchè sta allattando, come ha fatto notare "messainlatino", di cui è ricca l'arte sarebbe ben diverso, avrebbe sulle ginocchia un Bambino e lo starebbe allattando, ma qui questa "venere" non sta facendo nulla, una mano dietro, una davanti, in posizione che non si capisce bene....una statua che se posta, come ha spiegato Francesco, in un centro per ragazze madri ad esempio, avrebbe più senso, starebbe bene un pò ovunque per l'arte in sè, ma non la si spacci per la Vergine Maria...si abbia in questo appunto quel pò di sacro senso del PUDORE...

;-)

Anonimo ha detto...

Fabrizio tocca di certo un punto dolente del cattolicesimo: lo scadimento pauroso delle immagini sacre, realizzate con materiali volgari e/o stampate in serie; in parole povere le chiese cattoliche sono invase da statue e prodotti dozzinali.
Ma se è reale questo aspetto, non lo si risolve nè lo si migliora con statue griffate, realizzate magari con materiali nobili, ma volgari nelle forme, e asacrali.
La statua nuda è volgare non quanto una statua in gesso ma molto di più, propio perché prodotto artistico.
L'arte sacra non deve scandalizzare, inquietare, turbare, ma deve produrre propio il contrario di questi sentimenti.

La crisi della Chiesa cattolica si manifesta anche in questo: statuette dozzinali da una parte, e statuette artistiche ma volgari dall'altra.

tra questi due estremi c'è l'arte vera che è bella per definizione, che non scuote, non inquieta, ma carezza, eleva, rasserena, spinge ad amare ed innalzare lo spirito; ma questa arte non è oggi apprezzata.

nè dai preti, nè da certi fedeli.

negli anni e nei decenni a venire c'è ampio materiale per effettuare una salutare ripetizione dell'iconoclastia antica.

Tradizionalista ha detto...

Sono un forumista di Tradizione.biz.

Sarebbe stato più onesto se fosse stato inserito un link al sito, in quanto il caso è partito da una denuncia fatta su Tradizione.biz giorno 15 Dicembre

http://www.tradizione.biz/forum/viewtopic.php?t=16659

Caterina63 ha detto...

Tradizionalista ha detto...
Sono un forumista di Tradizione.biz.

******************

Mi sento in parte responsabile ma non in colpa, nè disonesta e le spiego il perchè:

Il primo link letto in una discussione su messainlatino è stato da me dirottato in posta nel mentre ricevevo in email lo stesso argomento ma senza alcun riferimento al vostro link...
pertanto io stessa, scrivendo in email agli Stimmatini ed inviando quanto avevo a mia volta ricevuto, l'ho girato ad altri amici fra i quali Francesco di questo Blog...

ergo ritengo che Francesco non abbia alcuna responsabilità, ma neppure io...^__^

La responsabilità la ci si assume agendo deliberatamente contro la censura di un link, atto che qui non è avvenuto come gesto volontario e purtroppo NON tutto si può spiegare nei dettagli, ergo si eviti di parlare di onestà perchè qui non c'è stato alcun atto disonesto...

Dal mio canto la ringrazio per il chiarimento e chiedo venia a Francesco per averlo posto in questa posizione...

L'importante è che TUTTI i Cattolici si sentano UNITI in questi frangenti, ricordando che siamo servi inutili e che non sempre è indispensabile propagandare le provenienze...quando ciò non è un atto volutamente censuratorio, ma solo un difetto di giri di email...

;-)

Francesco Colafemmina ha detto...

Carissimi amici di Tradizione.biz

La notizia mi è stata segnalata da Caterina che ho prontamente ringraziato per la segnalazione. Non vi era alcun riferimento al vostro sito altrimenti l'avrei messo, come è mio costume fare.

Comunque, non capisco come mi si possa accusare di "disonestà".

Questo sito è dedicato al rapporto fra arte e Chiesa perciò l'argomento era di mio primario interesse. Segnalo comunque il forum di discussione. Vi prego comunque almeno di rispettare gli amici presumendo in loro un po' di buona fede che ai cristiani non dovrebbe mancare...

Un caro saluto

Francesco Colafemmina ha detto...

Faccio comunque notare al forumista di Tradizione.biz che la notizia resa pubblica dall'Arena risale al 15 Dicembre e cita l'azione critica del movimento di Magdi Cristiano Allam qui espressa precedentemente http://magdiallam.it/node/1204

Pensare ad una guerra fra blog cattolici per dare queste notizie fa davvero venire i brividi...

CENTURIO ha detto...

Gentile Francesco Colafemmina, la notizia della dissacrazione io l'ho ricevuta telefoniocamente, il giorno 14/12/09 da una Signora di Verona, alchè aspettavo che mi inviasse le foto, per appurare se fosse vero, (ma non le possedeva)....NON CI VOLEVO CREDERE!!
Venne il 15 e così decisi di cercarle per conto mio...trovai il sito dei "stimmatini" di Verona.

Salvai Tutte le foto dell'"opera" e aprii la discussione in Tradizione.Biz, il giorno stesso inserendo i link dei "stimmatini" e della serie di foto.
Grazie ad un forumista di Tradizione.Biz che tra le altre cose è un Sacerdote, si possono ammirare tutte non solo quella che si trova sul giornale Arena o sul sito di Magdi Allam...
Guarda caso il giorno dopo, 16/12/09 quella serie di foto dell'"opera" spariscono dal sito....chissà forse proprio grazie alla denuncia on line partita da Tradizione.Biz? ..forse sarebbero state tolte qualche giorno più tardi e magari le avrebbe potute inserire, (perchè meritano proprio di essere viste) anche lei, nel suo bellissimo sito cattolico come Tradizione.Biz, che personalmente conosco da non molto, e devo dire che mi trovo bene. A differenza di altri blog, (compresi quelli di certi vaticanisti anche se cattolici) in Tradizione.Biz, non si accettano sproloqui contro la Dottrina Cattolica e contro i Dogmi di Fede Cattolica.

E Così il giorno dopo, ADDOLORATA e PIANGENTE telefonai ad un sacco di sacerdoti e suore di mia conoscenza, raccontai il fatto e
tantè vero che diedi a tutti l'indirizzo del link dei "stimmatini" per vedere quello scempio. Ora per vedere quelle foto, alcuni utenti si sono registrati....a Tradizione.Biz,

Non si tratta certo di gara...ma di dare a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio...le pare? In questi ultimi tempi ho notato che non sono le persone di altra fede, quelle per intenderci che NON CREDONO all'Immacolata Concezione ad essere guardati male o a vista ma sono sempre i tradizionalisti ....chissà..!!!

Ringrazio il suo sito che se ne è occupato, come ringrazio il sito di Tradizione.Biz....ma non parli di guerra tra siti cattolici(che parolona), l'IMPORTANTE E' RIPARARE E DENUNCIARE La mia è stata una giusta sottolineatura, sicura del fatto che questa BATTAGLLIA in ONORE alla Vergine Maria certamente, ci mitignherà i patimenti durante i castighi ben meritati...nemmeno a Sodoma e Gomorra erano commessi crimini come ai nostri giorni!

La Vergine tutta Pura e tutta Santa è INVIOLABILE, se lo RICORDINO BENE coloro che vorrebbero affondare il Dogma di Papa Pio IX.

Grazie infinite e le auguro un buon Natale.

Blas ha detto...

Carissimo Colafemmina, perche scandalizzarci della nuditá? Vuoi tornare all´epoca dei braghettoni? La critica devi centrarla nel fatto che quella non é arte perche non ci dice niente, non c´é nessun messaggio.

ciellino ha detto...

Quella statua - coincidenza agghiacciante - sembra proprio la statua della maternità nel romanzo Il padrone del mondo di Benson.

CENTURIO ha detto...

http://www.tradizione.biz/forum/viewtopic.php?p=205254#205254

Francesco Colafemmina ha detto...

Centurio,

rileggi meglio! QUI si intende "a questo link", quindi mi riferisco al vostro sito.

E che diamine! Vi mettete a fare le pulci proprio a me?

CENTURIO ha detto...

Ringrazio Il Signor Francesco del chiarimento anche se avrei preferito, lo avesse fatto in un tono tantino più elegante.

La battaglia è comune e spetta a tutti noi, difendere la Purezza di Maria la Sempre Vergine.

Francesco Colafemmina ha detto...

Il tono poco elegante è opinabile. A volte si è costretti a dire le cose fuori dai denti quando si accusano persone in buona fede di :

a. disonestà
b. scorrettezza
c. poca carità

Comunque ribadisco che se l'avessi saputo l'avrei segnalato e che non ho alcuna ostilità preconcetta nei confronti del vostro sito.

Un caro saluto

Caterina63 ha detto...

Ho fatto le mie scuse specificando L'INCIDENTE DI PERCORSO FRA EMAIL...
Ho specificato che Francesco non c'entrava nulla...
Mi sembra che questo possa bastare, o no?

^__^

Anonimo da tradizione.biz ha detto...

Come F.Colafemmina avrà già notato, il forum Tradizione.Biz (il Business della Tradizione?!?) è frequentato anche da molti tradizionalisti esaltati, per i quali il Paradiso Terrestre è terminato nel 1962.

In quel forum moltissime discussioni vengono sistematicamente inquinate da tali esaltati con il loro sedevacantismo più o meno occulto ed il loro lefebvrianismo più o meno esasperato: pregiudizi accecanti, in nome dei quali deprecano più un Giovanni Paolo II che un Enzo Bianchi, ridicolizzando così il significato del termine "Tradizione".

Ora, da forumista, io vorrei chiedere ai lettori di questo blog di avere tanta pazienza per quello stato di cose ed in particolare vorrei ringraziare (a nome di quanti sono d'accordo con me ma non hanno il coraggio di scriverlo qui a chiare lettere) ringraziare F.Colafemmina per aver dato ancora più visibilità al problema di quella oscena nudità a cui è stato appiccicato, in modo tanto posticcio quanto blasfemo, il nome della Beata Vergine e Madre di Dio.

Ma non credo ai miei occhi ha detto...

e bravo anonimo qua' sotto.... secondo me l'esaltato sei tu.

Difronte ad un fatto così tremendo invece di pensare a pregare per riparare che fa? critica con toni aspri e duri chi ha avuto il coraggio di DENUNCIARE senza mezzi termini quello che hanno fatto alla Vergine.

Se fossi in lei mi guarderei bene allo specchio...chissà forse vedrà la nudità della sua intelligenza e arroganza.
Dal canto mio anche se lo guardo di tanto in tanto, ritengo Tradizione.biz un sito dove non esiste il politically correct, esistente in molti altri siti che si ritengono cattolici. Devo dare atto al professore Francesco Colafemmina, il quale è uno dei pochi che ha partecipato in modo serio al dibattito in corso, come a Tradizione.biz, che se non erro si è subito mobilitato, segno che chi scrive in quel forum non sono così cattivi come vuol far credere lei! Questo non potrà piacerle ma è la verità!
Maria Santissima e tutta pura preghi e interceda per guarire il nostro orgoglio di una supoeriorità che nell'aldilà non servirà a nulla, in quanto contano i fatti e non le parole.

Volontario ha detto...

Salve.
Ringrazio, innanzi tutto, il sig. Francesco per l'ottimo lavoro che porta avanti con fede e professionalità, ho apprezzato molto anche l'articolo sul "sudario" che porto ad esempio in altri forum per smascherare le truffe ordite da persone che odiano Gesù Cristo.
Vorrei precisare per il giuda che ha scritto accuse(!?) ai tradizionalisti che l'estensione .biz era l'unica libera nel web ecco perchè l'abbiamo usata. Inoltre se amare e difendere la Sacra Famiglia senza peli sulla lingua o evidenziare gli errori plateali del Pontefice (es. baciare il corano o pregare in luoghi dissacrati)che danno un cattivo esempio al mondo dei fedeli vuol dire essere "esaltati"... beh Certamente che siamo esaltati e orgogliosi di esserlo perchè diciamo la verità, quella che ci rende liberi dal giogo massonico secondista.
La prego di scusarmi sig. Francesco, ma era una precisazione necessaria anche agli occhi dei tanti lettori inconsapevoli.
Vi lasci un caro saluto in Cristo per un felice Santo Natale per tutti.

Roberto ha detto...

Ultimamente mi è capitato di leggere "In nome della madre" di Erri De Luca (Feltrinelli, 2006), libretto striminzito che in dissacrazione non ha nulla da invidiare a questa statuetta perversa: vi si narra di una Maria "messa a nudo", ragazza madre ancorata alla carne, con un linguaggio scialbo e privo di liricità.

Le stesse critiche potrei rivolgerle a questa imbarazzante "Grande Madre in miniatura": non è mica la "nudità" a scandalizzarmi, ma la volgarità ostentata. Sembra l'icona di un test di gravidanza.

Provate a paragonarla con la celebre "Fiducia in Dio" di Bartolini (di certo non così "devoto" come il Danielon, o il Fuksas):
http://www.scultura-italiana.com/galleria/Bartolini%20Lorenzo/imagepages/image7.html
che tra l'altro ha un senso in quanto raffigurazione della Maddalena penitente - redenta, e non Vergine dal principio.

Ma potrei mostrare anche decine di "Madonne del latte", dove si vede il seno nudo: nessuno scandalo.
Cosa c'entra però la Vergine con questa figurina che cammina sperduta, in cerca di un angolo dove sgravarsi del fardello?

Comunque, ho aperto la prima pagina del sito degli Stimmatini di Sezano e mi è apparso il titolo su uno dei loro "incontri": "La via del Silenzio e lo Yoga".
Sarò l'ultimo dei peccatori, ma penso di aver capito tutto...

R.

ps: L'uomo in canottiera che passa la vernice sul cartellone è esaltante!

Maria ha detto...

Ha detto bene, l'arte sacra dovrebbe elevare alla contemplazione.... chi mai metterebbe in casa una fotografia della propria madre, ritratta senza veli?
Siamo all'assurdo, far passare la nudità per arte sacra! Un tentativo molto subdolo, di camuffare altre cose....

Grazie per il blog, sempre molto interessante!

Anonimo ha detto...

Salve, sono Blaise Pascal di Tradizione.biz
Gentilissimo Sig. Francesco Colafemmina, non avevo dubbi sulla sua buonafede c'è stato sicuramente un accavallarsi di email che ha causato il disguido ora è tutto chiarito. Resta solo lo scempio e la dissacrazione che quel manipolo di profanatori di Sezana hanno compiuto.
Ora noi di Tradizione.biz benchè "esaltati" come qualcuno ama definirci ha risposto con sdegno e fermezza all' insulto fatto alla Santissima Vergine Immacolata non solo con parole ma con l'azione, l'azione che ogni buon cattolico dovrebbe sfoderare di fronte a certi attacchi mirati alla scristianizzazione. Abbiamo indetto per domani alle ore 18:00 una vera battaglia con l'arma in nostro possesso, il Santo Rosario!

Per questo motivo per Lunedì 21 Dicembre alle ore 18.00, ogni forumista e lettore del forum è invitato a recitare una corona del Santo Rosario in riparazione di questo oltraggio.
Ringraziando per l'attenzione, invito voi tutti alla recita del Santo Rosario

C.C ha detto...

Qualche buon forumista certamente non manca in Tradizione.biz.
Il problema è che buoni forumisti non fanno buono un forum, che in questo caso è un forum post-fascista con qualche (raro) ammiccamento al "tradizionalismo" cattolico.
Il cattolicesimo utilizzato strumentalmente per fini politici. La religione sottomessa alla politica.

La Tradizione(quella vera) ha già ampiamente parlato e scomunicato a riguardo(vedi Action Francaise, nazismo e sistema cultural-educativo fascista)

In questo modo si fa una cattivissima pubblicità alla Fraternità San Pio X e a Mons. Lefebvre, il quale fu il primo a rigettare questo incesto politico che sottometteva Nostro Signore ad una ideologia politica.

Consiglio di leggere e rileggere Navigare necesse est di Don Luigi Moncalero della FSSPX, uscito su un "la tradizione cattolica" dell' anno scorso. Il velato riferimento al sito in questione(ma non solo va detto) non manca.

Arrivederci

Volontario ha detto...

Carissimo C.C
una persona con un minimo d'intelligenza prima di sparare sentenze e giudicare s'informerebbe bene per evitare magre figure. Per es. sarebbe sufficiente, nel caso di Tradizione.biz leggersi lo scopo del portale ( http://www.tradizione.biz/chi-siamo.html ). Il forum è un appendice nel quale tutti possono scrivere e discutere, noi banniamo solo le offese al cattolicesimo alla Sacra Famiglia e ai Santi, per il resto si discute di tutto, politica, società, storia, cultura. Abbiamo discusso anche di "Navigare" scritto dall'eccellente don Luigi che conosco molto bene e le assicuro che i suoi riferimenti erano molto, molto in generale senza nessuna velatura. Quindi cerchiamo di smetterla con accuse campate in aria perchè, a lungo insistere, diventano monotone, fastidiose e, in questo contesto, fuori luogo.
Sperando di non dover intervenire ancora su questo argomento rinnovo gli auguri per un Santo Natale a tutti.

C.C ha detto...

Conosco benissimo il vostro sito.
Generali o velati che siano noto comunque che i consigli di Don Moncalero non sono stati minimamente seguiti.

Arrivederci

Francesco Colafemmina ha detto...

Carissimi,

mi dispiace ma non mi sembra nè elegante nè costruttivo parlare di un altro sito cattolico impegnato su questo blog. Perciò vi invito a commentare il fatto in sè e non a divagare.

Un caro saluto

Francesco Colafemmina ha detto...

P.s. L'invito a Recitare il Santo Rosario oggi alle 18.00 è pienamente accolto. Saremo uniti in preghiera!

Un caro abbraccio

C.C ha detto...

Ha ragione Dott. Colafemmina.
Mi scusi.