lunedì 29 marzo 2010

ECCO LO SPOSO - INNO DEL LUNEDI' SANTO

Ecco, giunge lo sposo,
nel mezzo della notte
e beato il servo ch'Egli troverà
a vegliare,
indegno invece quello che troverà
ad oziare,
guarda dunque,
anima mia,
di non piombare nel sonno,
perché non ti consegni alla morte,
e non ti chiuda fuori dal regno,
ma acclamalo gridando:
Santo Santo Santo sei Tu, Nostro Dio,
per intercessione della Deipara
abbi pietà di noi.
.
.
Ιδού, ο νυμφίος έρχεται
εν τω μέσω της νυκτός
και μακάριος ο δούλος
ο ευρήσει γρηγορούνται,
ανάξιος δε πάλιν,
ον ευρήσει ραθυμούντα
βλέπε ούν, ψυχή μου,
μη τω ύπνω κατενεχθής
ίνα μη τω θανάτω παραδοθής,
και της βασιλείας έξω κλεισθής
αλλά ανάνηψον κράζουσα
άγιος, άγιος, άγιος
ει ο θεός ημών,
διά της θεοτόκου
ελέησον ημάς.

L'inno "Ecco lo sposo" viene cantato all'alba (orthros) del Lunedì Santo ed è il Mattutino del Martedì e del Mercoledì Santo. Il tema dello "Sposo" è quello introduttivo della Settimana Santa. Fino a Mercoledì le liturgie vengono anche definite "messe dello Sposo".

Nessun commento: