domenica 21 marzo 2010

SE CI SI DIMENTICA DEL TALMUD...

di Francesco Colafemmina

Mentre tutti i mezzi di informazione si accaniscono sulla questione pedofilia, una notizia sembra sia stata accantonata - volontariamente- . Mi riferisco alla recente visita di un gruppo di rabbini in Vaticano, espressione del Ijcic (Comitato Ebraico Internazionale per le Consultazioni Interreligiose). Ne avevo parlato la scorsa settimana, ma adesso veniamo agli esiti di questo incontro. La prima novità è che questo Ijcic non si è limitato ad incontrare la Commissione per i rapporti religiosi con l'ebraismo (presieduta ancora da Kasper, colui che per primo definì il Giudaismo "sacramento di ogni alterità"), ma ha esteso le proprie "consultazioni" ad altri organismi della Santa Sede: il Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, il Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, il Segretario di Stato, Card. Bertone. Non c'è stato per ora un incontro con la Congregazione per la Dottrina della Fede, ma potrebbe esserci in futuro.

I temi in agenda?

Anzitutto la questione Pio XII, poi anche gli argomenti del futuro Sinodo sul Medio Oriente, l'Islam e - naturalmente - la preghiera del Venerdì Santo della "messa in latino". Il Ijcic ha fatto le sue rimostranze perché il Sinodo non parla delle persecuzioni degli ebrei nei paesi islamici, e ha poi chiesto che la preghiera del Venerdì Santo non sia più chiamata "per la conversione degli ebrei", ma solo "per gli ebrei".

Visto che l'Ijcic propone queste modifiche ad un Vaticano sempre più prono - chissà perchè! - alle richieste e alle pressioni ebraiche, mi sorge spontanea una domanda: perché mai la Chiesa Cattolica non avanza le sue legittime pretese di modifica del Talmud? Perché non chiedere una condanna ufficiale delle tesi del Talmud che offendono e vilipendono Cristo, la Vergine e i Cristiani?
Non sarebbe ora di rompere il muro di omertà che c'è su questo terribile argomento? Cristo messo a bollire negli escrementi dell'inferno, la Vergine illustrata come una meretrice, i Cristiani descritti come gente idolatra e da ingannare costantemente... quousque tandem?

In Grecia nel 2007 il Santo Sinodo, ha espresso una posizione chiara e forte su questo argomento (la riporto di seguito tradotta), la Chiesa Cattolica quando lo farà? Quando poi un Rabbino sarà invitato ad una Messa in Vaticano? Quando finirà questa giudaizzazione del cattolicesimo? Oh quanto sarebbe opportuno rileggere le lettere famose di San Giovanni Crisostomo ai cristiani giudaizzanti!


Il Santo Sinodo della Chiesa Greca

Atene 1 Giugno 2007

Il Talmud (insegnamento) è un corpus di commenti rabbinico giudaici alla Legge Mosaica e contemporaneamente una registrazione degli insegnamenti delle scuole rabbiniche. Si compone della "Misnà", la quale è il commento e la codificazione della Legge Orale e della "Ghemàra", che costituisce essenzialmente un commento alla Misnà. La materia del Talmud è vasta e particolarmente voluminosa. Il Talmud si classifica nelle tre maggiori tradizioni scritte del Giudaismo (Cfr. H.l. Strack, Introduction to the Talmud and Midrash, New York 1955. R. Gradwohl, Was ist der Talmud? Stuttgard 1989. S. Bergler, Talmud fur Anfanger. Ein Werkbuch, Hannover 1991. M. Krupp, Der Talmud. Eine Einfuhrung in die Grundschrift des Judentums mit ausgew. Texten, Gutersloh 1995).
Esistono due trascrizioni-versioni del Talmud. Quello ierosolimitano (Talmud Yerushalmi), che fu scritto in Palestina e quello Babilonese (Talmud Bavli), più corposo nel volume e nella materia trattata, fu redatto invece a Babilonia, frutto di una successiva revisione. (Cfr. Babylonischen Talmud, Berlin 1967. P. Schafer - H.J. Becker (HRSG), Synopse zum Talmud Yerushalmi, Tubingen 1991.).
I riferimenti dispregiativi e diffamatori del Talmud alla persona del Signore nostro Dio-uomo Gesù Cristo e della Santissima Vergine sono note ed hanno generato la doverosa valutazione critica da parte degli Accademici Ortodossi (Cfr. specialmente: Γρηγ. Παπαμιχαήλ, ο Ιησούς ως ιστορικόν πρόσωπον, 4η εκδ., Αθήναι 1953, Παν. Τρεμπέλα, Απολογητικαί Μελέται. Τόμος Έ. Ιησούς ο από Ναζαρέτ, 5η εκδ., Αθήναι 1982).
Per la Chiesa Ortodossa è oltraggioso, inaccettabile e da respingersi qualsiasi riferimento dispregiativo alla persona del Nostro Signore Gesù Cristo, della Santissima Vergine Deipara e dei Santi. Allo stesso modo è inaccettabile e da respingersi ogni riferimento dispregiativo e insolente ai portatori della Divina Rivelazione in Gesù Cristo, ovvero alla Sacra Scrittura, Antico e Nuovo Testamento, stabilita canonicamente (Cfr. p.e. 22 Canone del Concilio locale di Cartagine), e alla Santa Tradizione. E' ovvio che ciò vige anche per ogni antistorica e dispregiativa posizione del Talmud, riferita alla persona del Dio-Uomo e della Santissima Deipara.

Su ordine e autorizzazione del Santo Sinodo

l'Archigrammateus Archimandrita Kirillos Misiakulis

7 commenti:

Andrea ha detto...

Dal punto di vista speculativo, resta magistrale l'affermazione di Copertino che ho riportato a commento del post del 16/3. Dal punto di vista culturale, il giro mentale del card. Kasper e di molti altri è dominato dalla suggestione hollywoodiana del "Minority Report": sentiamo anche la valutazione del Sinedrio su Cristo, noi che conosciamo quella di san Pietro (ah sì?...), e potremo giungere all'agognata Nuova Sintesi !! Siamo in pieno hegelismo: non usiamo l'intelletto per investigare il Reale, ma ci interessa essere Intellettuali, che guardano dall'alto il ribollire del mondo. Non ci sentiamo persone chiamate dalla Persona di Cristo, ma "menti" che ascoltano le testimonianze di Dio e di Satana

Anonimo ha detto...

San Massimiliano Kolbe
(dai suoi tempi la situazione si è purtroppo aggravata di molto)
- 1113 - Poveretti...
Rycerz Niepokalanej, I 1926, p. 2-7

http://www.radiomarconi.com/marconi/kolbe/kolbe2.html

m

Anonimo ha detto...

talmud:
http://apologetica.altervista.org/talmud_smascherato.htm
__
Johannes De Parvulis
http://www.parvulis.com/Documents/2-main-it-05.htm

m

GMN ha detto...

Io credo sia opportuno leggere la catechesi che il Santo Padre offrì su San Giovanni Crisostomo, nella sua udienza generale.

http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/audiences/2007/documents/hf_ben-xvi_aud_20070919_it.html

Anonimo ha detto...

La sbornia ecumenista ed "ebraista", come tutte le sbornie, passerà. Allora anche la Santa Sede metterà sul tavolo del dialogo l'argomento trattato in questo post e nel comunicato ortodosso. Per ora però dobbiamo continuare a sorbirci le contorsioni mentali alla Kasper.

Anonimo ha detto...

Le profezie bibliche sul Messia
http://camcris.altervista.org/profezie.html

ps: da notare che nel talmud si cerca la denigrazione ma non dicono mai che Gesù sia una invenzione (nei Vangeli viene chiaramente indicata la genealogia...)
Anche se non cattolico lo ritengo uno studio cristiano valido.
m

Anonimo ha detto...

sionismo magnifico sogno o terribile scacco?
http://www.doncurzionitoglia.com/SionismoSognoScacco.htm

-