lunedì 12 aprile 2010

FERRANDINA: UN LUMINOSO ESEMPIO DI BELLEZZA


di Francesco Colafemmina

Cari amici, vorrei sottoporvi un raro e luminoso caso di preservata bellezza liturgica e architettonica in una piccola ma florida comunità della Lucania. Sto parlando di Ferrandina, antica cittadina della Basilicata che si è preservata dalla furia iconoclasta post conciliare. Grazie anche alla fervida e devota azione dell'Arciprete Rev. Luciano Micheli. Qui sotto potete ammirare l'altare della chiesa di San Domenico e le splendide immagini della Via Crucis del Venerdì Santo.
-
Come potete vedere dall'ultima foto anche se gli anni passano la bellezza permane! Merito della fede autentica del popolo lucano e dell'esempio gioioso e lungimirante di parroci "illuminati" come don Luciano al quale va il mio personale ringraziamento per la sua costante opera di salvaguardia del bello e, come direbbe Mosebach, dell' "ordine" nel sacro e nella liturgia!








11 commenti:

Anonimo ha detto...

Che meraviglia !
Dove si trova, caro Francesco, questa stupenda città?
Sarebbe da organizzarvi un pellegrinaggio !
Grazie per queste meravigliose foto!
Andrea Carradori

Caterina63 ha detto...

...se ripenso a quell'ORRORE di presunto e scimmiottesco ottonato che dovrebbe senbrare un crocefisso, messo perpendicolare COME UN PENDOLO sopra l'altare a PIRAMIDE ROVESCIATA nel nuovo mausoleo del povero san padre Pio....e poi GUARDO LA BELLEZZA di questi Cristi popolari....ringrazio Dio perchè scopro che tutto sommato c'è ancora LA FEDE AUTENTICA, quella spicciola, quella devozionale che PRETENDE (grazie a Dio) UN CRISTO CHE SOMIGLI AD UN CRISTO!

Caterina63 ha detto...

Perdonate l'OT ma è urgente:

INVITIAMO TUTTI ad apporre una firma andando sul sito
per la tutela dell'eucarestia proposto da suor Angela che si recherà fra tre giorni in Vaticano per consegnare le firme al Cardinale Canizaares.
Chi condive l'idea puo firmare via web .

saluti MR

(troverete dove firmare in alto alla dx dello schermo - la vostra sinistra- )

http://www.tutelaeucarestia.org/


Iniziativa dell'Azione Cattolica

Andrea ha detto...

L'importante è che i Parroci (come tutti i cristiani) siano "luminosi" della "luce gentile" di Dio, di cui parlava il card. Newman, e non "illuminati" dai bagliori gelidi di una mente superba, situazione divenuta predominante con l'attuale diffusione epidemica dei germi dell'Illuminismo !

FRA ha detto...

Grazie Caterina. Ho firmato ed ho già inviato la segnalazione ad altri miei amici.

Grazie Francesco per quello che ci hai fatto vedere ... riscalda il cuore.

evergreen ha detto...

Da lucano fiero ed orgoglioso della mia regione di origine, ti ringrazio per questo tributo alla bellezza, alla maestà ed al decoro che ancora albergano in alcuni Templi di Dio.

forzanvastese ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
roby ha detto...

Che bello, non sò quanto dista questo paese dal mio, ma sarà la mia prossima meta di vacanza o pellegrinaggio, è pongo un quesito, ma bisogna fare cosi tanti chilometri per riempire gli occhi e l'anima di bellezza?

Anonimo ha detto...

Carissimo Francesco,
ci siamo conosciuti in occasione di questa Sacra Processione. Ho molto apprezzato il tuo articolo e lo condivido pienamente. I riti della Settimana Santa, già di per sè densi e carichi di significato, sono avvalorati da questa Processione,che segna un momento di preghiera importante per tutta la comunità cittadina. La presenza numerosa di giovani, che attendono con ansia momenti come questo, ne denota il fatto che non è ritenuta dall'opinione pubblica "un qualcosa di passato" o peggio ancora, come più di qualche sciacallo ha sostenuto "qualcosa di estremamente pagano"!Molti giovani si pongono degli interrogativi attraverso momenti come questo, tali interrogativi spesso li "provocano alla fede". Oggi siamo tutti convinti che per attirare gente nelle nostre Chiese, specie i giovani, dobbiamo essere dei tuttologi: dagli animatori di villaggi turistici ai "dottor stranamore" per gli adolesenti.E' diffusa molto ancora l'idea di pastorale giovanile come: "pastorale della pizza" o peggio ancora "del sabato sera"...La gente è stufa...i giovani sono stufi! VOGLIONO SENTIRSI PARLARE DI CRISTO E DELLA SUA CHIESA!!...Ma noi continuiamo a sguazzare nelle paludi velate dalle nebbie dalle umane cupidigie e dal secolarismo, ignari del fatto che tutto questo ci rende assai ridicoli agli occhi di molti e al contempo oscura il sole che Cristo Risorto ci ha dato!!
ti ringrazio ancora per l'articolo e sappi che sarai sempre il benvenuto nella nostra Ferrandina.
ti saluto caramente.

in Cristo
Giuseppe Antonio

Anonimo ha detto...

No, Francesco! Che cosa hai fatto? Adesso che loro hanno visto, si affretteranno a distruggere tutto...

Anonimo ha detto...

Francesco ti ringrazio per aver messo in risalto queste belle immagini di cristianità autentica che riguardano il mio paese, che per la cronaca, si trova in prov. di Matera a una trentina di km dal capoluogo di prov.
Io non sono un praticante per vari motivi però vivo le settimana santa con intensa spiritualità e passione e quello che dice Giuseppe Antonio è verissimo e lo sottoscrivo in pieno.
A tutti coloro che siano interessati a venire per un pellegrinaggio, non posso che dire: siete i benvenuti...!!!