mercoledì 7 aprile 2010

LA STRATEGIA CHE HA CONDOTTO ALLA TRASLAZIONE DI SAN PIO


di Francesco Colafemmina

Oggi sapremo che il 19 Aprile o comunque entro Maggio il corpo di San Pio sarà traslato nel tempio paramassonico, nella cripta carica d'oro, adorna dei deformi mosaici di Rupnik. I Frati Cappuccini riescono così nel loro intento. E ci riescono con l'astuzia, la menzogna, la pazienza. Hanno atteso 2 anni per compiere questa rivoluzione copernicana del culto al Santo Stigmatizzato. Ma alla fine ci riusciranno... il suo corpo sarà traslato nella "chiesa" di Renzo Piano.

Oggi non voglio parlare delle possibili conseguenze di questo atto. Mi preme invece sottolineare le modalità con le quali è stato reso possibile.

1. La menzogna: (non temo smentite! Basta guardare l'agenzia del 1 Marzo 2008 che riporto in basso) i Frati Cappuccini di San Giovanni Rotondo e Mons. D'Ambrosio, ora Arcivescovo di Lecce, nel 2008, smentendo ogni possibile trasferimento futuro del corpo di San Pio nella nuova chiesa di fatto mentivano sapendo di mentire. Nel frattempo infatti si adoperavano per realizzare la cripta di Rupnik, e sapevano che quella cripta sarebbe stata inaugurata dal Pontefice. Avevano insomma preparato tutto.

2. La dissimulazione e la pazienza: consapevoli che una innovazione se ne porta con sè altre dieci o comunque agevola il cambiamento radicale, i Frati Cappuccini di San Giovanni Rotondo hanno cominciato con l'esposizione del fantoccio di San Pio (munito di apposita testa/maschera al silicone). Tutt'altra storia rispetto all'esposizione dei resti di Sant'Antonio a Padova: solo ossa senza illusioni artificiali! Hanno poi messo in fila i fedeli (milioni di fedeli che ad almeno 10/30 euro a testa hanno costituito un enorme turn over affaristico) davanti al corpo artificialmente ricoperto di maschera/testa al silicone. Poi hanno realizzato la cripta ricoperta da 12,5 kg di oro zecchino (quotazioni attuali 400.000 € ca.). Poi hanno sottoposto al Santo Padre una lapide nella quale si affermava che:

a. il Papa aveva benedetto l'intera chiesa di Renzo Piano
b. il Papa aveva pregato nell'intera chiesa di Renzo Piano
c. quella chiesa era fatta per ospitare il corpo di San Pio

Così hanno tentato di ottenere una sorta di "approvazione papale" implicita, da sfoggiare ai giornali e ai media come stigma di solidale imprimatur pontificio all'operazione della traslazione. Poi il 23 Settembre 2009 hanno riposto Padre Pio, le sue spoglie, nel luogo in cui avevano tranquillamente riposato per decenni. Ed hanno atteso. Oggi, mentre la Chiesa è nel vortice degli attacchi legati alla pedofilia, i Frati Cappuccini di San Giovanni Rotondo hanno pensato bene di cogliere l'occasione per un blitz, trasferendo la salma del Padre nella chiesa di Renzo Piano.

Come definireste questo modo d'agire? E' cristiano? E' cattolico? E' caritatevole? E' vaticanosecondista (ascoltare il parere dei laici è una prerogativa sancita dal Vaticano II)?

Personalmente credo di no! Ma non è importante il mio parere. Ciò che contano sono i fatti. Perciò, credo sarà necessario recarsi lì, a San Giovanni Rotondo e cercare di impedire con la preghiera silenziosa, senza rabbia o scatenamento della forza, ma riempiendo lo pseudosagrato del tempio di Piano (pseudo perché l'ingresso è dalla parte opposta del sagrato), e restando inginocchiati a pregare la Vergine del Rosario e San Pio per la conversione dei cuori dei Frati Cappuccini di San Giovanni Rotondo S.p.A. Chissà che San Pio non faccia il miracolo e che dinanzi a una grande folla silenziosa e in preghiera i Frati non decidano di riportare la salma nella chiesa di Santa Maria delle Grazie...



AGENZIA AGI 1 Marzo 2008:

Non ci sara' nessuna traslazione delle spoglie di Padre Pio nella nuova Chiesa intitolata al Santo con le stimmate, ma soprattutto non si e' mai parlato di una possibile traslazione del corpo del Santo”. Lo ha affermato all'Agi Stefano Campanella, direttore di Teleradiopadrepio a nome dei frati cappuccini del convento di San Giovanni Rotondo. "Il sette gennaio scorso - ha aggiunto Campanella - durante una trasmissione televisiva lo stesso Monsignor Domenico D'Ambrosio, vescovo di Manfredonia-San Giovanni Rotondo e Vieste, aveva chiarito che le spoglie di San Pio da Pietrelcina sarebbero state esposte al pubblico nel luogo dove e' stato sepolto, ribadendo anche che non ci sarebbe stata nessuna traslazione del corpo nella nuova Chiesa di Renzo Piano".
P.s. : per Stefano Campanella che su Il Giornale dice che coloro che accusano il tempio di Piano di essere una roba massonica, sarebbero gli stessi che danno dell'eretico a Giovanni Paolo II: vorrei dire a Stefano Campanella che io non ho mai detto nulla di simile, amo Giovanni Paolo II e ho una famiglia intera devota al papa polacco. Cionondimeno continuo a ritenere quella specie di chiesa zeppa di simbologie massoniche!

46 commenti:

Francescana ha detto...

Scandalosi è a dir poco. Sono disgustata.

Anonimo ha detto...

Francescana mi associo al tuo peniero, però aggiungo un famoso proverbio: Chi è causa del suo mal, pianga se stesso.

Anonimo ha detto...

Bisogna prendere atto, a malincuore, che i fedeli di Padre Pio la pensano in un modo mentre i Frati la pensano in un'altro. Come dire: ognuno fa le sue scelte.
Quanto erano significativi e belli i tempi della povertà, dell'umiltà della semplicità e della pietà.

Caterina63 ha detto...

Se i Fedeli di san Padre Pio dimostrassero di non essere robottomizzati....eleverebbero una pacifica protesta NON RECANDOSI nel mausoleo, ma insistendo a venerare san Pio nel luogo ove è stato sepolto per 40 anni e da dove si sono sprigionate le grazie e i tanti miracoli, strappandogli ancora molti miracoli dimostrando così che san Pio, come aveva detto lui stesso, NON HA ABBANDONATO QUEL LUOGO NE LO ABBANDONERA'...

vale più la promessa di un Santo o le menzogne di chi specula sul santo?

Francescana ha detto...

Certo anonimo ... io è da tempo che senza paura dico che gli eredi di San Francesco oggi sono tutti tranne che gli ordini da lui fondati ... basta vedere la differenza tra i francescani dell'Immacolata e appunto i cappuccini.

Altro che Fra Cristoforo del Manzoni ...

Ma vengo sempre zittita perchè "giudico" e perchè sono fissata.

Francescana ha detto...

Infatti Caterina, io sono una di quelle che pur pregando San Pio, pur leggendo i suoi scritti, mi sono sempre rifiutata di andare nella nuova chiesa a San Giovanni Rotondo. Ma siamo in pochi. C'e' gente che se potesse metterebbe la foto del Santo anche sui gabinetti ... pur di far soldi.

Anonimo ha detto...

ma che ce frega di dove sistemano i resti del Santo? Lascia che i frati facciano come credono.
Liken

Francescana ha detto...

ma che ce frega di dove sistemano i resti del Santo? Lascia che i frati facciano come credono. Liken

Già, che ce ne frega se come francescani hanno promesso di vivere una vita povera, senza esagerazioni e hanno costruito un mausoleo che sa tutto tranne che di francescano, che ce ne frega se hanno mentito per un anno intero alla stampa e alla gente pur avendo da tempo l'idea di traslare il corpo, che ce ne frega se vanno contro alle volontà del Santo per pura voglia di denaro ...

Che ne frega ... se i cappuccini con i loro comportamenti vedono progressivamente i loro conventi chiudersi per mancanza di vocazione ... perchè chi vuole seguire San Francesco non entra più nel loro ordine perchè secolarizzato all'ennesima potenza.

Che ce ne frega...

evergreen ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francescana ha detto...

http://losperonegargano.myblog.it/archive/2010/04/06/traslazione-padre-pio-comunicato-stampa-associazione-pro-pad.html

evergreen ha detto...

Non si può servire a due padroni!
Se c'è Dio non c'è Mammona e se c'è Mammona non c'è Dio...tertium non datur.

Caterina63 ha detto...

Caro "Liken" se dovessimo fregarcene di quanto avviene di dubbio nella Chiesa, non avremo più una Chiesa...

Questa FEDE, specialmente il Culto dei Santi NON è di proprietà alcuna, ma appartiene al patrimonio comune della Chiesa che usa delle Norme e delle regole proprio per evitare gli SCANDALI...

Ora, la traslazione di san Padre Pio non avrebbe alcuno scandalo se non fosse che per i fatti spiegati già da Francesco, potremo sintetizzare così:

1) le menzogne...

2) san Pio espresse il desiderio
di NON voler più lasciare quel convento sia da vivo che da morto...

3) la stessa visita dei fedeli al santo è invece più agevole nella vecchia cripta che non nel nuovo mausoleo appesantito da quintali d'oro che non riveste neppure la sepoltura degli Apostoli...

4) i ritardi sulla traslazione dicono chiaramente di come si stia rendendo legittima una truffa colossale...

5) san Padre Pio non è solamente un santo del popolo, come ogni santo che si rispetti porta con se un insegnamento dottrinale, quello di padre Pio è legato ALLA SEMPLICITA' DEL LUOGO OVE E' VISSUTO e dove volle essere sepolto per DARE UN INSEGNAMENTO ULTERIORE AI SUOI DISCEPOLI...la traslazione del suo corpo all'interno di una CAMERA OSCURA RICOPERTA D'ORO e che il fedele potrà vedere solo da una fessura facendo file chilometriche allucinanti...non è certo la dottrina di san Padre Pio, ma è un vero TRADIMENTO...

6) infine.... il mausoleo è fatto a tre strati:

nel primo - l'aula dell'assemblea che ricorda semmai un enorme audiutorum ma non certo una chiesa cattolica...e dove l'Eucarestia è completamente assente e dove non vi è alcun richiamo ai Santi tanto meno al Crocefisso così come amava vederlo san Padre Pio....

nel secondo - l'Eucarestia, sfrattata dalla Chiesa è al piano di sotto...in una camera SPOGLIA E ORRIPILANTE...una colonna NERA E TETRA e' il Tabernacolo, non c'è altro...ci si deve andare appositamente e sono già molti i fedeli che disertano QUELLA VISITA per andare tutti alla cripta, al terzo piano ancora più sotto....

nel terzo - qui vi si accede come in una HOLL D'ALBERGO: LUCI A GOGO' E PARETI D'ORO, SI, quintali d'oro, NEL CORRIDOIO E NELL'ALTRIO DELLA CRIPTA...NON DA GESU' EUCARESTIA...

continua....

Caterina63 ha detto...

continua da sopra

Allora: il culto dei Santi NON è un feticcio idolatrico del culto della persona...se era una Chiesa più grande di cui avevano bisogno perchè allora le tre Messe più importanti che sono state celebrate compresa quella del Papa sono state tutte e tre tenute sul sagrato e non all'interno?

C'è la fila per venerare il santo nell'attuale piccola cripta? e dove sta il problema? da quando in qua le file hanno spaventato i fedeli?
la parodia è che tali file NON saranno eliminate dalla nuova cripta...in compenso avranno tolto a san Padre Pio la sua legittima dimora ai PIEDI DI GESU'-EUCARESTIA, sotto l'altare dove egli celebrava la santa Messa PIANGENDO e dove davanti a quel Tabernacolo mandava i penitenti...

Io andrò a san Giovanni Rotondo forse per fine luglio, e se i cambiamenti saranno avvenuti, non mi muoverò da Santa Maria delle Grazie dove per me è li che rimarrà L'ANIMA SANTA di padre Pio e dove da li pregherò....

Una sola volta sono andata al mausoleo, l'anno scorso, proprio per curiosità ed ho riscontrato L'IMMANE FATICA che il fedele specialmente se anziano, deve fare, camminando in questi ambienti DISPERSIVI E COSI' POCO CATTOLICI NELLA TRADIZIONE CHE IL FEDELE SI PERDE...

Ho sentito i vari commenti: si, erano affascinanti DAI BAGLIORI, ma si perdevano nella concentrazione...non sono luoghi di preghiera raccolta, la distrazione è immensa...inutile dire che il vano che raccoglie il Tabernacolo era COMPLETAMENTE DESERTO....la maggior parte dei fedeli era attratta dall'oro e dalla cripta...esattamente il contrario di ciò che voleva san Padre Pio...

Una curiosità: era giugno quando vi andai e quel giorno, sabato, C'ERA UNA SOLA MESSA nell'enorme audiutorum completamente VUOTO dove vi assisteva un solo gruppo di preghiera completamente distratto....la Messa della domenica sarebbe stata celebrata SUL SAGRATO....

Francescana ha detto...

San Giovanni Rotondo, 7 apr. - (Adnkronos) - Avverra' il 19 aprile alle 16.30 la traslazione del corpo di San Pio di Pietrelcina che sara' spostato dalla cripta del vecchio e piccolo santuario della Madonna delle Grazie alla adiacente nuova chiesa di San Pio. L'annuncio e' stato dato oggi dai frati cappuccini a San Giovanni Rotondo in una conferenza stampa a cui partecipano l'arcivescovo, monsignor Michele Castoro, e frate Aldo Broccato, ministro provinciale dei Frati Minori Cappuccini della Provincia religiosa 'Sant'Angelo e Padre Pio', oltre ad altre autorita' civili e religiose. Il corpo di San Pio riposa dal 1968 nella cripta del piccolo santuario dove tra il 2008 ed il 2009 si e' tenuta anche l'ostensione ai fedeli con l'esposizione pubblica.

Da Libero http://www.libero-news.it/regioneespanso.jsp?id=385602

Anonimo ha detto...

Francesco, sbagli a dire "continuo a ritenere quella specie di chiesa zeppa di simbologie massoniche".
Quella chiesa - E'- "zeppa di simbologie massoniche". Te lo dico per (ahime!) conoscenza diretta.

Anonimo ha detto...

Il 19 aprile alle ore 16.30, non è stato il momento in cui il fumo bianco è fuoriuscito dal comignolo della Sistina a dire che l'attuale papa era stato eletto?

Maria ha detto...

Caterina, non penso sia questione di essere "robottomizzati", considera che molti pellegrinaggi sono organizzati per persone anziane, che non sanno nemmeno che la massoneria esista ancora! E te lo dico per esperienza diretta, perché se mi mettessi a raccontare ai miei nonni (che a San Giovanni Rotondo ci sono stati tante volte), tutto quello che sappiamo, o mi prenderebbero per matta (e quindi la lobotomizzata sarei io!) oppure non mi crederebbero! Aggiungiamo che per molti (e si è visto dalla folla!) l'ostensione del corpo di San Pio è stato un grande "evento" e per altri (anche loro moltissimi) una cosa "meravigliosa"!
A casa mia, dove pure non si è mai stati tanto "addormentati", due anni fa, quando ancora non sapevo nemmeno cosa fosse Fidesetforma, ero l'unica ad essere contrariata dalla maschera di silicone, sia per motivi economici ed anche per uno scorretto senso di darci l'idea di santità=perfezione corporale. Della Chiesa piena di riferimenti massonici non ne sapevo nulla, quindi nemmeno del progetto "simbolico" (e mica tanto) di spostare la salma per fini di quel tipo. Insomma, la gente non è tutta sveglia, va a San Giovanni Rotondo a frotte, senza capire niente della Chiesa nuova e del progetto di traslazione. Ragion per cui è difficile organizzare una campagna di "boicottaggio", bisognerebbe prima fare il lavaggio delle teste di molti!

Anonimo ha detto...

Guardate che quella gente ci crede davvero a certe cose!
Circondare il corpo del Santo da quei simboli corrisponde a neutralizzarne la "radianza".

Allo stesso modo, i primi Cristiani costruivano le prime chiese SOPRA i templi pagani, per tener più possibile sotterrata la potenza del luogo e degli idoli che vi venivano adorati.

PR

Francesco Colafemmina ha detto...

Amici, I Frati Cappuccini hanno scelto il 19 aprile non per onorare il Papa, ma solo perché il 22 Aprile è fissata l'udienza davanti al giudice per il ricorso fatto da uno dei nipoti di San Pio contro la sua traslazione!

Alla previa menzogna si aggiunge anche l'ipocrisia! Mai viste cose di un tale squallore!

Anonimo ha detto...

Francesco, però il Padre Provinciale, Frate Aldo Broccato nella presentazione alla stampa dell'evento ha detto chiaramente che questa data è stata scelta in onore della elezione al soglio Pontificio di Benedetto XVI.
A questo punto esca fuori la verità!

Anonimo ha detto...

Caro Francesco, mi creda, sono disgustato. Oggi il Tg1 delle 13.30 diceva addirittura "padre Pio sarà traslato nella nuova Chiesa benedetta dal Papa"!!!! Chi fornisce queste storpiate e non veritiere notizie ai giornalisti? Forse Teleradiopadrepio? Il portavoce del ministro provinciale della Provincia cappuccina di Sant'Angelo e padre Pio? Appunto, quel fra Belpiede dalla favella facile e incantatoria? Per ricordare l'elezione al soglio pontificio di Benedetto XVI? Menzogne! Da quando a quei frati gli è venuta la passione per Benedetto XVI? Ma se non lo digeriscono e preferiscono sbaciucchiarsi tipi come mons.Marini Piero, Crispino Valenziano, Mons. Felice Di Molfetta, Mons Brandolini etc. etc. Poi c'è anche l'inizio del capitolo provinciale...forse elettivo? E a noi che ce ne frega? Perdonatemi, ma se da decenni sti frati fanno come gli pare e piace..., che cosa ci importa del "loro" capitolo provinciale? La nuova cripta agevolerà l'accesso ai pellegrini? Dove? Quando? Specialmente ai portatori di handicap? Ma che fesserie dicono costoro? La nuova cripta è praticamente sul livello della strada, facile l'accesso ma faticosissimo la risalita verso quello che loro chiamano "sagrato" attraverso una lunga scalinata!! E poi nella vecchia cripta vi era già l'ascensore per gli anziani e gli ammalati. Io tanta arroganza non l'ho mai vista in faccia ad un figlio di San Francesco, MAI! E ora, caro Dott. Francesco, accadrà che chi è contro verrà giudicato malamente o come un eretico da questi frati sangiovannari. A me, pellegrino per Natale a San Giovanni Rotondo, avevano detto che di traslazione non se ne parlava! Chi gli ha fatto cambiare idea? Ma ci riuscite a pregare in quella cripta nuova? Non vi turba l'animo e la coscienza cotanta arte indorata? E dov'è il Tabernacolo? E dove sono gli inginocchiatoi inesistenti sopra e sotto il "tempio" di Piano? Già, il tabernacolo è la colonna nera di pietra lavica, bisogna entrarci per sbaglio per scovare dove hanno messo Gesù Eucarestia!! Ecco il risultato dei consigli dati ai frati dai "signori" sopracitati!
Purtroppo i pellegrini vi andranno, più per bisogno e necessità e questo i frati furbi lo sanno e lo sapevano.
Che fare?
Roberto C.

Francesco Colafemmina ha detto...

Il padre provinciale è un bugiardo!

Il 19 è la data di apertura del capitolo provinciale della Provincia dei Cappuccini di Foggia:

http://www.cappuccinifoggia.it/page.php?zone=661&t=&tab=calendario%20ministro&Rif=506

Vergogna massima!

Andrea ha detto...

Per l'anonimo delle 15.51: purtroppo è vero che gli schiavi del Demonio vogliono "seppellire" il grande santo, antagonista del loro capoccia.
Non è vero invece che i Cristiani antichi volessero "seppellire" il culto idolatrico, bemsì sostituire "in situ" l'idolatria, indegna dell'uomo, con la vera religione, che edifica l'uomo come erede di Dio. L'incubo della Massoneria è questo: non c'è vero umanesimo senza l'Uomo Cristo Gesù. Era invece frontalmente avversata, spesso con il taglio dei "boschetti sacri", la religiosità panica, di stampo panteistico: proprio quella che commuove gli animi dei "verdi" di oggi

Andrea ha detto...

Per l'anonimo delle 15.51: purtroppo è vero che gli schiavi del Demonio vogliono "seppellire" il grande santo, antagonista del loro capoccia.
Non è vero invece che i Cristiani antichi volessero "seppellire" il culto idolatrico, bemsì sostituire "in situ" l'idolatria, indegna dell'uomo, con la vera religione, che edifica l'uomo come erede di Dio. L'incubo della Massoneria è questo: non c'è vero umanesimo senza l'Uomo Cristo Gesù. Era invece frontalmente avversata, spesso con il taglio dei "boschetti sacri", la religiosità panica, di stampo panteistico: proprio quella che commuove gli animi dei "verdi" di oggi

Caterina63 ha detto...

Cara Maria,
il mio ardire "robottomizzati" naturalmente è solo figurativo a sottolineare proprio la NON consapevolezza di quanto sta avvenendo...

Ho parlato infatti anche di miracoli che avvengono grazie proprio al loro pellegrinare, andare, sostare, pregare, credere....in tal senso riterrei l'unico modo certo ed efficace per riparare, quello di invitare questi fedeli a continuare a pregare nella cripta "vuota" lì dove padre Pio voleva essere, lì da dove padre Pio non voleva più uscire...e da lì, dove fiumi di grazie sono scesi copiosi...

Basterebbe un breve ma continuo volantinaggio con su scritto:
"Padre Pio NON ha lasciato Santa Maria delle Grazie, egli è li dove voleva rimanere e dove profetizzò che non ne sarebbe più uscito..."
e di conseguenza dare testimonianza di vera fede, pregando in Santa Maria delle Grazie e dare tempo al tempo, vincendo questa battaglia se piacerà a san Pio naturalmente...
^__^

Anonimo ha detto...

Caterina 63 se come dici Padre Pio profetizzò che non sarebbe mai uscito dalla Chiesa Santa maria delle Grazie, un motivo per averlo detto c'era, sei d'accordo!No pensi quindi che sarà proprio così!
Se Lui ha effettivamente detto questo quand'era in vita, allora per me sarà così.

Eremita ha detto...

Non si è mai vista una sfacciataggine simile nei figli di San Francesco semplicemente perchè non sono più figli di San Francesco. Ne indossano il saio ma per il resto lasciamo perdere.

Eremita ha detto...

Ah... sono francescana ... ho creato un account per scrivere

Anonimo ha detto...

Se io fossi al posto dei frati Broccato,Belpiede,Morra,Di Leo, Colacelli e dell'economo del convento di San Giovanni Rotondo, che adesso non mi sovviene il nome, mi vergognerei.

Anonimo ha detto...

dopo Benedetto si dovrebbe eleggere la Papessa Caterina LXIII almeno lei saprebbe come condurre la Chiesa; Chi più di lei ne sarebbe capace?
Liken

Anonimo ha detto...

Questa traslazione non s'ha da fare perché è opera si Satana!
Preghiamo e Dio ci penserà!

Anonimo ha detto...

Se Padre Pio in vita ha detto che da quella Chiesa non sarebbe uscito né da vivo e né da morto, state tranquilli che qualcosa avverrà!
Poveri Frati!

Anonimo ha detto...

Anch'io penso qualcosa accadrà!

Anonimo ha detto...

Troppi, troppi soldi in giro! Il risultato, la cecità.
Poveri fedeli, ingenui che ora si sentono traditi dai francescani stessi.

Anonimo ha detto...

Che acadrà qualcosa è certo! Non dubitate. A noi fedeli di Padre Pio ci è chiesto di pregare.

Anonimo ha detto...

Che acadrà qualcosa è certo! Non dubitate.
A noi fedeli di Padre Pio ci è chiesto di pregare.

Anonimo ha detto...

Un giorno qualcuno dovrà spiegarci con tutte le offerte dei fedeli quali opere sono state compiute.

Anonimo ha detto...

Cari Frati, voi che fate parte della regola di San Francesco siate poveri, umili e casti.
Così farete la volonta di Dio!

max ha detto...

Se non mi sbaglio, S. Pio quando era ancora in vita, disse, che se lo avessero spostato dopo la sua morte, la terra avrebbe tremato. Quindi, sono convinto che accadrà qualcosa di tremendo, ma alla fine non riusciranno a spostare la salma, in quell'orribile tempio massonico realizzato da Renzo Piano.

Anonimo ha detto...

Max penso proprio che non ti sbagli e anch'io sono dell'idea che Padre Pio non resterà a guardare, e con l'aiuto di Dio qualcosa farà avvenire.
Ne ha subite troppe, adesso basta!

Anonimo ha detto...

Con Padre Pio i frati hanno, e stanno incassando tanti, tanti di quei denari,e adesso si permettono di andare contro la sua volontà!
Dio è giusto Giudice, e secondo me non tarda ad arrivare la Suo castigo.

Anonimo ha detto...

Padre Broccato, artefice di questa traslazione quale posto andrà ad occupare dopo che, a breve, lascerà la carica di Padre Provinciale?
Una carica già se l'è assicurata quella di consigliere della Casa Sollievo della Sofferenza - Opera di Padre Pio.
Padre Pio sarà contento?

Caterina63 ha detto...

Gentile Liken....se lei ha problemi di comprensione, me ne dispiace, ma il suo sarcasmo è davvero fuori luogo poichè qui NON c'entra la Chiesa in quanto tale, ma più semplicemente una scelta PERSONALE di alcuni che si son fatti padroni di un Corpo e che stanno gestendo la questione in modo roccambolesco...
ergo, sono atti che si possono discutere per i quali non mettiamo a rischio LA CHIESA in quanto tale...

Il fregarcene invece di quel che accade si, mette a rischio la credibilità della Chiesa...meglio dunque rischiare ed osare, che agire come lei..
Infine , se rilegge con serenità la mia prima risposta a lei, non ho affatto avanzato proposte se non quella di continuare a venerare il santo dove è stato fino ad oggi PER SUA STESSA RICHIESTA, e le ho portato semmai dei fatti analizzati abbondantemente da Francesco....

ergo non comprendo il livore nelle sue parole, nè la pseudo ironia che invito ad riversare alle grazie di qualche sua amica...
^__^

Caterina63 ha detto...

P.S. per Liken

se invece avessi capito male io e la sua era solo una... "battuta"....che voleva essere simpatica....bè coi tempi che corrono e con gli attacchi continui al Santo Padre, la leggo ugualmente di pessimo gusto, non se ne dispiaccia se la rifiuto in tutti i sensi: sia come battuta, sia come monito al mio intervento!

Anonimo ha detto...

«La data del 19 aprile è stata scelta con una duplice motivazione - afferma il ministro provinciale foggiano dei Cappuccini, frate Aldo Broccato -, anzitutto per sentire ancora una volta la vicinanza di papa Benedetto XVI e dimostrargli la nostra filiale devozione e rinnovargli la nostra incondizionata obbedienza nel giorno del quinto anniversario della sua elezione a pastore della Chiesa universale"
Questa motivazione appare fuori luogo e mi sa tanto di sviolinata.
Ma veramente fra Broccato pensa che il popolo di Dio è incapace di interpretare certi atteggiamenti?
Fra Broccato sia più umile e soprattutto meno aleatorio.

Anonimo ha detto...

Santuario Massonico,attacco fenomeno pedofilia,mondo ipocrita.
Prossima tappa :papa donna.
Strisciante iniziativa:ma perchè i preti non possono sposarsi? si getta un seme con la speranza che possa crescere.
E cosi via con altre iniziative che minano il già minato percorso della Chiesa.
Aletta