mercoledì 26 maggio 2010

LA CHIESA DEL SANTO VOLTO: ELOGIO DEL BRUTTO E DEL DEFORME!


di Francesco Colafemmina

Sono certo che molti di voi la scambieranno all'inizio per una moschea. In realtà è una chiesa! Si tratta della chiesa del Santo Volto a Roma, consacrata nel 2006 e realizzata da Piero Sartogo e Nathalie Grenon. Credo che le foto non meritino ulteriori commenti. Di seguito troverete però l'interessantissima Via Crucis di Mimmo Paladino. Ve lo ricordate, no? E' colui che ha realizzato i portali del Santuario di San Giovanni Rotondo e la copertina massonica della Nuova Bibbia Cei. Qui potete apprezzare uno specimen della sua idea di arte sacra. Altro che Madonne e Crocifissi d'annata, quelle brutte cosacce fatte con lo scopo di raffigurare la perfezione delle forme e i sentimenti umani nel loro drammatico mistero! Guardate qui che bellezza la deformità, che mistero nella banalità, che altezza nell'abisso dell'insignificante! Questa sì che è arte sacra!

Il presbiterio: notare il rosone a forma di... nautilus!

Il volto di Cristo nel confessionale, come nel film THX1138

Il tabernacolo


Via Crucis di Mimmo Paladino
Gesù è condannato a morte

Gesù è caricato della Croce

Gesù cade per la prima volta

Gesù incontra sua Madre

Il Cireneo porta la Croce di Gesù

La Veronica asciuga il volto di Gesù

Gesù cade per la seconda volta

Gesù incontra le pie donne

Gesù cade per la terza volta

Gesù è spogliato delle vesti

Gesù inchiodato sulla Croce
.
Gesù muore in Croce
.
Gesù deposto dalla Croce
.
Gesù al Sepolcro
.
Libera aggiunta di Paladino alla Via Crucis: Resurrezione

21 commenti:

Anonimo ha detto...

Pagliacciate. Come ci sono gli avv. (laici) per la Sacra Rota così dovrebbe esserci elenco architetti di comprovata Fede... e stiamo sicuri che non assisteremmo a questo scempio nella Casa del Signore.
Chi ha stabilito che un qualsiasi architetto possa esser degno di costruire Chiese? A me non sembra logico.
Serve provvedimento con DIRETTIVE PRECISE o non ci sarà difesa possibile. Il problema va posto al più alto livello (Santo Padre).
m

Raffaele G. Rega ha detto...

Considerando il cobntesto sacro e liturgico in cui queste "opere d'arte" vengono poste mi viene davvero da vomitare!

Francesco Colafemmina ha detto...

Anche a me!

E aggiungo che mi ribolle lo stomaco appena leggo le risposte di Ravasi a questa intervista di Andrea Tornielli. Domanderei a Ravasi:

Monsignore perché fa l'ipocrita? Perché parla della necessità che i fedeli abbiano chiese che siano davvero chiese e poi sposa le cazzate di Botta, della Hadid etc. etc.?

http://www.ilgiornale.it/cultura/larte_che_dissacra_cerca_ancora_lassoluto/26-05-2010/articolo-id=448191-page=0-comments=1
Perché ci propina le cazzate di Kounellis di Viola di Kapoor?

Ma Mons. Ravasi quando parla crede di parlare a degli idioti o a delle persone capaci di intendere e di volere?

Anonimo ha detto...

Egregio Dott. Colafemmina, coloro che fanno parte della Commissione per la costruzione delle nuove chiese ( competenza della CEI, mi pare) hanno un nome e un cognome ?
Non si potrebbe fare l' elenco di questi signori che hanno propinato agli ignari fedeli tante e tali permanenti offese alla Maestà Divina e al senso della sacralità ?
Per un minimo senso di giustizia, in questo particolare e delicato momento di pulizia nella chiesa, sarebbe opportuno che coloro che ancora vogliono difendere tali brutture anti-ecclesiali non abbiano ulteriori promozioni "intra Ecclesia".
Che il Signore aiuti la Sua santa battaglia a favore del sacro e della Chiesa.
Christus vincit !
A.C.

Andrea ha detto...

Caro Francesco,
mons. Ravasi crede semplicemente di parlare con dei "non iniziati", cioè "non adulti", cioè bambini.
E se resteremo bambini nonostante i Nautilus a pranzo e a cena, FORSE "avremo parte con Cristo" !!

fabrizio ha detto...

Ancora sulla chiesa del Santo Volto, e in particolare sull'opera di Marco Tirelli, all'interno della chiesa:
http://blogdeartesacra.altervista.org/?p=28

Mentre le parole dl responsabile dell'Edilizia per il culto della CEI possono essere lette qui:
http://blogdeartesacra.altervista.org/?p=112

Da denucia!

fabrizio ha detto...

Che belle le parole di Ravasi! Mi sembra un modo elegante per glissare il problema e lavarsene le mani, dando la responsabilità agli artisti dittatori che spadroneggiano su preti ignoranti......ma dove s'è mai visto! La CEI in tutto ciò ha forse le mani pulite?

Gianpaolo1951 ha detto...

E santa pazienza se queste “Eminenze Eccellentissime” si fossero limitate a dare incarichi milionari (tanto con l’otto per mille dov’è il problema…) a sedicenti artisti e architetti che tutto sono tranne che rappresentanti della Tradizione e della Fede Cattolica…, tutto sommato oggi avremmo solo qualche bruttura in più da aggiungere a quelle già esistenti!…
Ma permettere che irripetibili opere del passato – in nome di quel famigerato “rinnovamento” - andassero distrutte e perdute per sempre per far posto a certe nefande schifezze del presente…, mi fa semplicemente trasalire…, per non dire altro!...
Un giorno dovranno pagare questi signori!!!
E non vorrei essere al loro posto quando si presenteranno al cospetto di Dio!...

luciano ha detto...

Questo "edificio" e' un incubo arrogante, per il semplice fatto che e' stato realizzato ed incarna la presunzione della (pseudo)arte svincolata da ogni buon senso, lascia allibiti la spudoratezza. La Via crucis? Cosa abbia voluto rappresentare, con quelle composizioni incoerenti, e' un mistero svelato a lui solo!

Anonimo ha detto...

Ci andai al funerale del padre di un mio caro amico e mi veniva da piangere a pregare per l'anima del defunto in mezzo a tanto squallore.

E' una chiesa di recente costruzione con i soldi dati alla diocesi di Roma con le offerte per la costruzione di nuove chiese.

Il problema è che ormai non si sa più come costruire le chiese perchè siamo in una fase, secondo me, nella storia della Chiesa, di cosiddetta "cattività liturgica". Il cambio della liturgia avvenuto 40 anni fa - che quando ci penso è qualcosa di veramente incredibile per come è avvenuto, ha tolto la centralità dell'altare-crocifisso-tabernacolo - staccandoli tra di loro. Dentro la Chiesa oggi si "devono" ormai seguire certe direttive strampalate; da fuori la Chiesa si introfulano invece "artisti-architetti" che di cattolico non hanno proprio niente (nel migliore dei casi) e nel peggiore, conscientemente, fanno opere che hanno il solo scopo di distruggere il Vero e il Bello. Pagati dalla Chiesa stessa.

Almeno a Roma, fino agli inizi degli anni '60, le chiese venivano costruite decentemente, erano "chiese". Nel giro di qualche anno tutto è cambiato. Temo che la riforma liturgica c'entri tantissimo.

R.

P.S.
Francesco, se puoi, fai una visita anche alla Chiesa di San Cipriano a Roma, quartiere Torrevecchia, costruzione metà anni '70 (del secolo scorso).....

Reginaldo ha detto...

Paladino ed i suoi obborobri sono ormai ben noti a chi abbia letto il lbro sul mistero della chiesa di S. Pio.
E' forse sempre lui l'autore del "logo" del Centro ambrosiano (che pubblica i messali e lezionari del rito amborsiano): squadra + compasso + ourobaros?
( http://www.chiesadimilano.it/or4/or?uid=ADMIesy.main.index&oid=61905 )

Samuele Baracani ha detto...

Uffa, ma quando torneranno a gridare le pietre come nel gotico? Perchè chi costruisce una chiesa non pensa a Cristo piuttosto che alla propria opera o a se stesso?

Anonimo ha detto...

Reginaldo, purtroppo squadra e compasso fanno bella mostra di se anche nel logo delle edizioni San Paolo...
http://www.giuseppegalliano.com/images/stories/produzioni/varie/San_paolo/edizioni%20san%20paolo.jpg

PR

Reginaldo ha detto...

Ad Anonimo:
sì grazie, ho ben presente.
Nelle loro polimorfe varianti, questi simboli tri(s)ti e ritriti si trovano dappertutto, dalle acque minerali all serigrafie degli ski.
Ma vederli campeggiare sul nostro Lezonario
è davvero stomachevole!

Luisa ha detto...

Che schifo! Non se ne può più! Ma chi autorizza scempi simili? Hanno nome e cognome questi signori, questi prelati addetti alla cultura ?
Avranno osato mostrare quella orrenda Via Crucis e il "Tabernacolo", al Santo Padre durante la sua visita nel marzo 2009?
Mi ricordo il malessere che ho provato vedendolo celebrare con alle sue spalle quell`orribile vetrata che mi sembrava una ragnatela.
Chiese che se fossero solo brutte,si potrebbe ancora dire...mah affare di gusti personali, no non sono solo brutte, rappresentano la perdita della Fede, della consapevolezza di che cosa è una chiesa, di Chi ci abita, disprezzando non solo N.S.G.C. ma chi va in quel luogo per incontrarLo e pregarLo.
E sono i custodi della Fede e del gregge, almeno dovrebbero esserlo, che non solo tollerano ma incoraggiano questi scempi.

ragion per cui ha detto...

Veramente stomachevole!

Invece di buttare i soldi nella "costruzione" di queste "chiese", dovrebbero usarli per RESTAURARE i TANTI GIOIELLI di VERE CHIESE che sono in stato di abbandono totale!!

Quelle invece che lo sono per metà (di stato di abbandono totale) le usano per convegni, per mostre di tutti i tipi etc...etc..

VERAMENTE STOMACHEVOLE!!

Sono d'accordo con Giampaolo1951, questi signori dovranno rendere conto a Dio!!

Si possono perdonare le offese fatte a noi ma non le offese fatte a Dio, e queste rappresentazioni del "sacro" SONO VERE OFFESE A CRISTO!!

Ultima annotazione ma la "primavera" dei movimenti la nuova evangelizzazione, tutto questo "fermento", nato in seno ai movimenti "ecclesiastici" dove è?
A furia di danzare in chiesa hanno di fatto scambiato il Luogo Santo in una balera o poeggio in un pantheon. Ricordo che la forma della Chiesa E' a Pianta di Croce non di cerchio, come il pantheon!!

VERAMENTE STOMACHEVOLE!!!

Anonimo ha detto...

Quale schifo......... la via crucis?..... mi sembrano gli scarabocchi di un bambino di scuola materna.

Betori e Bagnasco ne saranno entusiasti considerato che copiono le schifezze dei lezionari...immagini strabilianti che assomigliano a poltiglie vomitate dallo stomaco e dal fegato...per non parlare che in alcuni casi si è proprio davanti alla poltiglia dei ruminanti.

Ecco l'arte del post Concilio.......ripeto che schifoooooooooooo

Lore ha detto...

La via crucis la fai solo a guardarla!!

Caterina63 ha detto...

Vidi la Chiesa quando vi andò di recente Benedetto XVI per la Messa e la visita alle parrocchie romane...la cosa che mi colpì è che durante la Messa si vedeva, dalla vetrata di spalle al celebrante, si vedeva la gente DAI BALCONI....non aggiungo altro, chi vuol capire, capisca!

Reginaldo ha detto...

Nella terzultima immagine di ciò che vorrebbe essere una via crucis (apposta in minuscolo, per distinguerla da quella vera) v'è un compasso che circonda una croce rovesciata. Complimenti a "mimmo": avrà conseguito una promozione, per quest'obbrobrio? A che grado?

Anonimo ha detto...

Come si fa a non credere alle centinaia di profezie sulla rovina -ormai necessaria- della Chiesa, o meglio di molti uomini di Chiesa, adoratori dell'anticristo, di satana, massoni ecc.
Spero alla distruzione di questa tendenza diabolica e ad una rinascita -pura-, anche se ciò comporterà non pochi dolori a tutti, ma assolutamenti necessari.