mercoledì 12 maggio 2010

QUANDO SI PARLA DEI NEMICI DELLA CHIESA... ORA LE PAOLINE MI DEVONO QUALCHE SPIEGAZIONE



Leggete tutti questa news. Personalmente non posso che essere indignato, visto che le stesse Librerie Paoline che non vogliono il mio libro su San Pio e che tra l'altro espongono le più grandi corbellerie di Mancuso, Augias, Odifreddi, per non parlare dei bei faccioni di fratel Enzo Bianchi... quelle stesse librerie, a Savona e chissà in quale altra loro succursale, hanno commercializzato una sottospecie di vino imbevibile e non commercializzabile, venduto per meri fini speculativi dall'attuale segretario dell'APSA, Mons. Domenico Calcagno!
.
Ha ragione il Papa, i nemici sono dentro la Chiesa! E ha anche ragione quando afferma che il perdono non basta...

9 commenti:

Andrea ha detto...

Mons. Calcagno è nato a Parodi Ligure, fra Genova e Alessandria. Mi ricollego a ciò che dicevo a proposito dell'arch.Piano e di U.Eco per ripetere, al solo scopo di sottolineare una situazione tristemente evidente, che la provenienza di certe mentalità è sempre la stessa. Si tratta precisamente dell'area di contatto fra la cultura italiana e quella "gallica", che da secoli è tendenzialmente "gallicana". A tale area appartiene in pieno anche Alba (Paoline). Conoscendo la zona, posso dire che la città vescovile di Acqui Terme conserva invece, anche grazie a un vivo legame con l'antica Roma, un "sapore" culturale assai più schiettamente italiano

Caterina63 ha detto...

stasera dalle 19,00 Rosario a Fatima con il Papa....preghiamo e preghiamo davvero forte...

il mio non è un invito al tacere di fronte a queste notizie...quanto a confidare in Maria, fra una notizia ed un altra che stanno devastando la Chiesa con tutti questi impicci e imbrogli...

Anonimo ha detto...

..a proposito di "nemici della chiesa"...
....avete notato come l'arcivescovo Josè Policarpo ha ricevuto il Papa? CON GLI OCCHIALI DA SOLE!!!!

...e avete visto cosa gli ha "regalato"??
Una assurda barchetta di dubbio gusto che, a poppa e a prua mostrava in bella evidenza DUE GROSSI CORVI NERI!!!

ma che iconografia è?
quella del vascello che porta le anime verso l'Ade??

Qualcuno sa rintracciarne una foto e tentare una spiegazione???

GP

pio XIII ha detto...

Paoline?
Personalmente me ne tengo alla larga alla grande, soprattutto da quando ho chiesto se per caso avessero qualche libro di Gnocchi-Palmaro e mi hanno ribattuto sdegnate che "quel genere di libri loro proprio non li tengono...".

Avete qualcosa di Biffi? Chi, il cardinale? Ma va a ciapà i ratt!!!

evergreen ha detto...

Troppo forti questi vescovi-imprenditori. Non so se apprezzarli o condannarli. A me sembra che abbiano preso davvero alla lettera l'esortazione contenuta nella pericope finale di questo brano di Luca: "In quel tempo: Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola: C'era un ricco il quale aveva un fattore che fu accusato davanti a lui come dissipatore dei suoi beni. Ed egli, chiamatolo, gli disse: Che è mai quello che sento di te? Rendi conto della tua amministrazione, perché non potrai più tenerla. E il fattore disse fra sé: E ora, che farò, che il padrone mi leva la fattoria? A zappare non son buono, a limosinare mi vergogno. So ben io che farò, affinché, levata che mi sia la fattoria, ci sia chi mi riceva in casa sua. Chiamati pertanto ad uno ad uno i debitori del padrone, disse al primo: Tu quanto devi al mio padrone? E quello rispose: Cento barili d'olio. Ed egli: Prendi la tua scritta, siedi presto, e scrivi cinquanta. Poi chiese ad un altro: E tu quanto devi? E quello: Cento staia di grano. Gli dice: Prendi la tua carta, e scrivi ottanta. E il padrone lodò il fattore infedele perché aveva agito con accortezza; ché i figli di questo secolo sono, nel loro genere, più avveduti dei figli della luce. Ed io vi dico: fatevi degli amici colle ricchezze ingiuste: affinché quando veniate a mancare, quelli vi ricevano nelle tende eterne".(Lc 16,1-9)
Peccato che non abbiano preso alla lettera altre divine esortazioni...

Maria ha detto...

Francesco, non te la prendere, il tuo libro, con l'aiuto di Padre Pio, di sicuro troverà altri canali per essere letto e apprezzato da molte persone. Pensa, finanche la libreria della mia città, che di solito (....) non prenota libri su richiesta, provvederà al più presto!
Quanto ai "preti-imprenditori", mi associo a quanto dice Caterina, solo con la preghiera e l'intercessione di Maria, possiamo sperare in una Chiesa più pura!

Anonimo ha detto...

Perché il Papa smentisce Bertone (e Messori)
http://www.antoniosocci.com/2010/05/perche-il-papa-smentisce-bertone-e-messori/

m

Anonimo ha detto...

cattive le Paoline a non volere il tuo libro e a preferire invece altri autori nemici della Chiesa

Anonimo ha detto...

e non hanno voluto il tuo libre perchè sono fantasie già sentite e scritte anni addietro. Quindi non sono nuove ne originali.