sabato 10 luglio 2010

PRESENTAZIONE A SAN MARCO IN LAMIS

Veduta panoramica di San Marco in Lamis

Questa sera alle ore 19.30 presso la Biblioteca Comunale di San Marco in Lamis (Foggia) si terrà la presentazione del volume
"Il Mistero della chiesa di San Pio"

Oltre all'autore, Francesco Colafemmina, nterverranno:

Il Sindaco Avv. Michelangelo Lombardi
Don Matteo De Meo (docente di Teologia Fondamentale ed Ecclesiologia presso la Facoltà Teologica Pugliese)
Manuel Maria Grillo (Edizioni Settecolori)

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Adesso capisco perché Padre Pio disse: "Farò più rumore da morto che da vivo!"

Anonimo ha detto...

Insomma, vicino alla tana del lupo! Ma che dicono i frati di S. G. Rotondo del suo libro? Se lo ha già spiegato in un altro post, mi scuso di non averlo cercato nel blog.
Baptisma

Andrea ha detto...

http://rassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=search&currentArticle=SPLZT

Mi permetto di segnalare questo articolo di Gnocchi e Palmaro non certo per attaccare tramite esso i frati o la Diocesi, ma per ripresentare la concretezza e la bellezza del Sacrificio Eucaristico, di cui san Pio fu testimone in modo unico. Con il senno di poi, possiamo dire che la Provvidenza dava in anticipo, tramite le piaghe di san Pio, la risposta allo sbandamento di una parte del Clero che seguì la sua morte

Areki ha detto...

Caro Francesco il Signore ti benedica e San Pio dal Cielo ti sostiene nel raddrizzare la schiena ai cappuccini di san Giovanni Rotondo e a tutti i modernisti massoni
don Bernardo

Anonimo ha detto...

Don Bernardo, premesso che Lei ha ragione da vendere, sappia che Padre Pio non tarderà affinché venga tutto a galla ciò che non va.
Con stima.

Anonimo ha detto...

Prima o poi ai Frati Cappuccini di San Giovanni Rotondo verrà tolta la marmellata.

Anonimo ha detto...

Non mi meraviglio di quello che non dicono i Frati Cappuccini su questo libro, quanto sul mancato intervento del Vescovo Diocesano Mons. Michele Castoro.
E' il caso di dire: Eccellenza se c'é, batta un colpo!