sabato 9 ottobre 2010

PALOMBELLA STENTA A VOLARE VERSO LA SISTINA


di Francesco Colafemmina

Questa sera la messa di consacrazione di quattro nuovi vescovi, presieduta dal Cardinal Bertone, avrebbe dovuto costituire anche la "consacrazione" del Maestro Palombella a legittimo aspirante maestro della Sistina. In realtà si è trattato di un ennesimo flop. Tempi molto lunghi (che maldestramente cercano di imitare i tempi rallentati della scuola romana), voci di professori che si scavalcano a vicenda per mostrar le loro attitudini canore, incapacità di creare un flusso melodico omogeneo e solenne: insomma un gran fracasso cacofonico e non a tempo!
Dalla Santa Sede sono in molti ad elevare alti lai per questa imminente nomina bertoniana. Per fortuna il Maestro Palombella sembra dimostrare da sé una certa qual inadeguatezza a succedere a mestri del calibro di Perosi e Bartolucci.
Possibile, si domandano ormai in molti, che non ci sia nessuno in grado di prendere il posto del Maestro Liberto? Possibile che Palombella debba spuntarla, dopo il primo annuncio di gennaio e il secondo di metà settembre? Possibile che il Cardinal Bertone non sappia guardare al di là dei salesiani?
Tutte domande che finora non trovano alcuna risposta se non qualche urlato gorgheggio del coro palombelliano.


2 commenti:

Andrea ha detto...

Premesso che non ho alcuna conoscenza delle qualità tecniche dei diversi candidati alla direzione del Coro della Sistina, rivolgo ai Salesiani una sommessa domanda: è "Roma" che ha bisogno di essere salesianizzata, ovvero piemontesizzata, oppure è un incredibile onore poter servire Dio accanto al Vicario di Cristo ?
Il 20 settembre 1870, "don" Bosco (costretto a farsi chiamare così, in luogo di "padre", dalla vigenza delle leggi contro le congregazioni religiose) si trovava moralmente al seguito dei Bersaglieri di Cadorna o a fianco del beato Pio IX ? oppure era in posizione di spettatore neutrale fra gli "opposti estremismi" ?
Dal punto di vista storico, la risposta è chiarissima, ed essi la conoscono bene.

P.S. Molto simpatica la "palombella" di Piazza San Pietro !

Anonimo ha detto...

Certo che è palese la presenza davvero eccessiva dei salesiani... saranno anche capaci (tutti?), ma non riesco a capire come si possa andare a dormire tranquilli con la consapevolezza di non operare per la Gloria di Dio ma per la Gloria del proprio Ordine... muah!
E' un po' come quando si mettono a lavorare da una parte i "raccomandati", e poi si lamentano che non ci sono soggetti qualificati..ri-muah!
Faccia la COLOMBA...
And, sem