giovedì 17 novembre 2011

MULINI A VENTO E MONDIALISMO AL POTERE

Honoré Daumier - Don Quijote
di Francesco Colafemmina

Non vi nascondo che in questi giorni una delle ragioni del mio silenzio è stata l'attenzione concentrata sugli inquietanti avvenimenti economico-politici che hanno investito il nostro Paese. A volte mi sembra che le buone battaglie per il ripristino di un'architettura sacra tradizionale e il ritorno dell'antica liturgia siano simili alle eroiche quanto comiche avventure di Don Chisciotte della Mancia contro i giganti/mulini a vento... Una perdita di energie o un nobile passatempo piuttosto... fuori dal tempo. 
Purtroppo, però, leggendo quanto sta accadendo in Italia, non posso non riconoscere che questa battaglia ha sì un che di romantico, ma è anche legata solidamente al destino culturale, religioso, economico, politico di ciascuno di noi. Sì, miei cari lettori, tout se tient! 

Nel giro di una sola settimana, dopo rocamboleschi e ridicoli episodi in Grecia, come da programma in Italia, due nazioni "tradizionali", dalle profonde identità, sono state poste nelle mani della finanza internazionale. Non si tratta di becero complottismo a fumetti, bensì di dati di fatto. Monti e Papadimos sono entrambi esponenti della Trilateral Commission, anzi Monti ne è il presidente della Sezione Europea (altro membro della Trilateral è Enrico Letta). Monti e Papadimos, si sa, sono entrambi legati alla grande banca d'affari globale Goldman Sachs. Il primo né è tuttora advisor, come peraltro il gentiluomo di Sua Santità Gianni Letta, il secondo è stato presidente della Banca Centrale Greca proprio nel periodo in cui si fornivano a Bruxelles bilanci nazionali "truccati" da Goldman Sachs, per far entrare la Grecia nell'Euro. Sono constatazioni, nulla di più. Tuttavia, chiediamoci cosa accomuna questi uomini non eletti dal popolo? 

Li accomuna certamente un impalpabile spregio per il popolo e i meccanismi - positivi o negativi che siano - dei sistemi democratici basati su trasparenza, rappresentanza democratica, difesa degli interessi della comunità rappresentata. Al contrario costoro apprezzano la segretezza o, se preferite, l'esclusività, la cooptazione più che l'elezione democratica, la difesa di interessi globali rispetto a quelli comunitari. E' il piano del mondialismo, quello che sul sito della Trilateral chiamano "interdipendenza". Un piano,  promosso da David Rockefeller & Co., che ambisce alla distruzione degli elementi di identità popolare, nazionale, culturale, religiosa, per fonderli in un'unica realtà globale coordinata e governata da un'élite di cooptati. E' dunque il superamento di quello spettro di democrazia che ci è stato propinato per decenni, mentre in realtà si preparava un progetto differente, quello che oggi si comincia ad attuare. E la crisi economica, l'impoverimento delle società occidentali, la loro oppressione in nome dell'imprevedibilità del mercato è il mezzo attraverso il quale i tecnocrati al servizio delle entità finanziarie e mondialiste, intendono attuare i loro progetti. In fondo, pensano, le risorse energetiche del pianeta sono scarse. Il benessere come lo abbiamo conosciuto, non potrà durare a lungo. E anche il sistema economico liberista è destinato ad avere un arresto, per via dell'esplosione del debito. Quale occasione più ghiotta per ridefinire gli equilibri sociali e politici dell'Occidente? I paesi asiatici non hanno bisogno di lezioni in questo senso. Ormai non hanno anticorpi culturali e democratici, perché mai hanno vissuto di autentica democrazia e i loro popoli sono stati educati ad anteporre il profitto alla cultura e all'identità. Noi occidentali, noi europei siamo invece un ostacolo all'attuazione del progetto. E perciò, dopo le rivoluzioni del nord Africa, ora tocca all'Europa. 

In tutto questo la Chiesa che fa? La Chiesa arranca e cerca qualche posto al sole. Si affida al professor Riccardi, capo carismatico della Comunità di Sant'Egidio, una organizzazione non governativa molto presente nei cablogrammi di wikileaks (cercate su Google inserendo questa stringa: "Sant'Egidio site:http://wikileaks.org/"). E sarebbe interessante leggerli questi cablogrammi, se solo interessassero a qualcuno. Sant'Egidio chiede agli Stati Uniti finanziamenti, poltrone in meeting internazionali, offre informazioni sugli atteggiamenti della Santa Sede. E riceve apprezzamento e stima dagli ambasciatori statunitensi. Ma allora Sant'Egidio cos'è? Probabilmente un altro centro nevralgico di quel "mondialismo" promosso dalla Trilaterale. Perché obiettivo dei mondialisti è l'unificazione delle varie religioni identitarie in un unico calderone ecumenico, fatto di interscambiabilità. Perché la religione dev'essere al servizio dei mondialisti per assicurare un maggiore controllo sociale. La religione è come il Prozac, aiuta a rilassare i nervi... 
La Chiesa, dicevo, il Vaticano, partecipa con slancio nella politica-tecnica, nel governo dei banchieri, degli interessi finanziari. E dimentica del tutto la sua vocazione principale: essere esempio della sequela di Cristo. Lo sapevamo, certo. Ne avevamo dei chiari indizi già da tempo. Ma questa Chiesa mondana e asservita ai poteri forti ci ripugna. Cristo non si rifugiò sotto le toghe romane, ai suoi tempi, ma si lasciò crocifiggere. Ed oggi non so se all'interno della Chiesa, delle gerarchie che segnalano questo o quel professore, questo o quel cattolico adulto o infante, che organizzano meeting politici (vedi il caso di Todi), vi sia più paura che viltà. Paura di essere archiviati dalla storia se non si scende a patti col mondo o viltà nel denunciare i piani sovversivi e ahimè noti da decenni del mondialismo e dei suoi tanti agenti.

E allora vedete che tout se tient! Non è una facile e semplificata lettura della realtà, un consolatorio sogno complottista, ma una lettura dei mutamenti in atto fondata sulla sintesi e non sull'analisi dialettica, tipico metodo ermeneutico del giornalismo e dell'opinionismo contemporaneo. Vedrete che in pochi mesi la nostra situazione economica muterà, a breve l'Italia chiederà l'intervento del Fondo Monetario Internazionale, perderemo la nostra sovranità definitivamente, e vi saranno misure "lacrime e sangue", giustificate dall'imprevedibilità dei mercati (sarebbe la replica di quanto hanno ordito in Grecia e stanno attuando in Portogallo). E nessuno alzerà un dito per fermare i mercati, per porre argini alla dipendenza del destino di una nazione dalle determinazioni di investitori che ricercano il loro interesse e non certo l'interesse di noi cittadini. Non vi sarà nessuno statista capace di costringere l'Europa a stabilire criteri di controllo per sottrarre l'Italia al regno incontrastato dell'interesse. E non una voce cattolica si alzerà a contrastare la progressiva oligarchizzazione globale. Tutto è stato già programmato e a noi non resta che pregare, sì, pregare, ma almeno - estrema consolazione - in una bella chiesa!

28 commenti:

Pellegrino ha detto...

Il Vaticano ed il Nuovo Disordine Mondiale

http://santaruina.splinder.com/post/25711076/il-vaticano-ed-il-nuovo-disordine-mondiale

Pellegrino ha detto...

Mario Monti è (tra l'altro) nipote di quel Raffaele Mattioli di cui si tratta estesamente nell'epocale Gli Adelphi Della Dissoluzione di Maurizio Blondet.

Mentre il G.O.D chiama apertamente Monti "Fratello" http://www.grandeoriente-democratico.com/Grande_Oriente_Democratico_avvisa_cordialmente_Giorgio_Napolitano_e_Mario_Monti.html


Ma occhio alla "tecnica" neutralizzante: chi si oppone al governo Monti è (più o meno velatamente) fascista e antisemita.

Fabio Dal Molin ha detto...

Tutto vero…invito alla lettura di un libro di Michele Federico Sciacca “L’oscuramento dell’intelligenza”, quello che scriveva negli anni 70 è in evidenza ai nostri giorni, la tirannia tecnocratica è una congiura contro l’intelligenza, profetici i capitoli sull’empietà culturale e religiosa.
“…La dissoluzione dell’Occidentalismo è un’impresa dell’umanità, ma i semi sono cattolici; e ne bastano solo dodici: della qualità di “quelli”, anche se un altro Mattia dovrà sostituirsi a un altro Giuda Iscariota.”

Anonimo ha detto...

Non certo una mossa intelligente...
quando la rabbia popolare si scatenerà (il famoso caos provocato in preparazione del nuovo ordine) la Chiesa potrebbe essere facilmente individuata come obiettivo...
(e mi induce a pensare questo anche tutta la spazzatura che gira in internet..gesuiti etc...)
Utili idioti, come minimo... m

Per fortuna c'è ancora Benedetto:
"...Il sovrano, protetto dal Signore, abbatte ogni ostacolo e procede sicuro verso la vittoria. Ci dice: sì, nel mondo c'è tanto male, c'è una battaglia permanente tra il bene e il male, e sembra che il male sia più forte. No, più forte è il Signore, il nostro vero re e sacerdote Cristo, perché combatte con tutta la forza di Dio e, nonostante tutte le cose che ci fanno dubitare sull'esito positivo della storia, vince Cristo e vince il bene, vince l'amore e non l'odio...".
http://magisterobenedettoxvi.blogspot.com/2011/11/il-papa-si-nel-mondo-ce-tanto-male-ce.html

Andrea ha detto...

Eppure basterebbe ripetere (ma non "come un mantra..."):

"Il Cristianesimo NON È una religione - Il Cattolico ("=universalista", e non "mondialista") HA una religione".

Oppure, riprendendo un manifesto blasfemo del WWF, non "siamo tutti sulla stessa arca (=Gea, il Pianeta Vivente)", bensì "si salva chi è sull'unica Barca (di Pietro), almeno implicitamente".

Anonimo ha detto...

che bell'articolo!!! il cattolicesimo liberale con questa sua mossa, affossa definitivamente se stesso.
Per una approfodita analisi delle cause della crisi monetaria segnalo il sito del dott. Carbone, laurea alla cattolica con lode in scienze bancarie USEMLAB.COM
utile x una difesa patrimoniale famigliare

Andrea ha detto...

Sì, caro Anonimo delle 9:05 : tutto d'un tratto, il gioco è diventato a carte scoperte, e non è affatto "una partita di poker", come dice il pur ottimo R.Cascioli su "La Bussola quotidiana".

E pare che il nodo della catastrofe finale del "Cattolicesimo democratico" siano le DAT: i Vescovi, dopo aver sentenziato che la sacralità della vita è una concezione "superata" in un'atmosfera di "pacificazione" (http://paparatzinger4-blograffaella.blogspot.com/2011/11/bioetica-cei-cultura-muta-atteggiamento.html), spingono perché ognuno disponga della "PROPRIA" vita.

Non ci sono commenti... solo invocazione della Divina Misericordia.

Marco ha detto...

Per capire in piccola parte la follia di questi tempi basti leggere questo miserabile articoletto:
http://www.antoniosocci.com/2011/11/“soluzione-monti”-salvare-l’italia-con-una-grande-pacificazione-leggete-petrarca-per-capire-la-situazione…/
Purtroppo, anche l'attuale "papa" ha benedetto il NOM, in varie occasioni.

Francesco Colafemmina ha detto...

Invito tutti a guardare questo fantastico discorso di Nigel Farage, euroscettico europarlamentare britannico, che dice a Van Rompuy: "nel nome di Dio chi le dà il diritto di dire al popolo italiano che non è tempo di elezioni ma di azioni?":

http://www.youtube.com/watch?v=ULns-cSUeVs

Anonimo ha detto...

fase finale?:
il Boff e l'illuminato programma della "Carta della Terra"
" 5 la
spiritualità, come espressione della singolarità umana e non come monopolio delle religioni, deve
essere incentivata come una specie di aura benefica che accompagna la traiettoria umana, poiché
grazie ad essa, l'essere umano e la storia si collocano in una dimensione oltre lo spazio e il tempo, dando senso al nostro breve passaggio per questo piccolo pianeta.
Dobbiamo credere, come insegnano i cosmologi contemporanei, nelle potenzialità nascoste in
quella Energia di fondo dalla quale tutto proviene, che sostenta l'universo, che parla
confidenzialmente ad ogni essere e che soggiace a tutti gli eventi storici e che permette eventualità
sorprendenti. > E' dal caos che nasce il nuovo ordine..."

Altri collegamenti (world social forum, indignados etc...):

Il fenomeno "indignados" come tappa della destabilizzazione globale
http://www.cpeurasia.eu/1766/il-fenomeno-%e2%80%9cindignados%e2%80%9d-come-tappa-della-destabilizzazione-globale

video
http://vimeo.com/31762541

Il governo dei tecnici, ovvero la caduta delle maschere
http://santaruina.splinder.com/post/25761583/il-governo-dei-tecnici-ovvero-la-caduta-delle-maschere

m

Anonimo ha detto...

La sospensione della democrazia in Italia e Grecia avvicina la guerra
http://www.movisol.org/11news220.htm

Preparativi anglo-francesi per la guerra all'Iran
http://www.movisol.org/11news221.htm

Montmirail ha detto...

Amara constatazione che per molti è ancora distante dall'essere compresa nella vera dimensione. Nel migliore dei casi si assiste alla sudditanza di una parte della gerarchia che preferisce "contare" cooptando banchieri anzichè promuovendo cultura. Direzione specularmente opposta a quella auspicata dal papa. Lo stesso errore della Democrazia Cristiana.

Andrea ha detto...

Purtroppo è ancor peggio di come dice lei, caro Montmirail, e di come diceva lo stesso Francesco, parlando di "paura" e di "viltà" di molto Clero.
La realtà, a quanto vedo io, è che molto Clero (specie altolocato) SCEGLIE, o meglio ha scelto da tempo, l'immanentismo e il naturalismo. Qualunque "-ismo" è sentito come più attuale e più interessante del rispetto amorevole per ciò che sta fuori di noi e della gratitudine verso Chi ci ha donato il nostro essere.

Per queste persone, è fondamentale "essere uomini del proprio tempo".

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1164:la-teologia-sessantottina-un-annunciato-disastro-cattolico-di-piero-vassallo&catid=52:-a-cura-di-piero-vassallo&Itemid=123

Anonimo ha detto...

E' una vergogna che questo governo parta con l'appoggio di prestigiosi cattolici in ruolo professionale e ora tecnico-politico. Non puo' essere che non vi sia un assenso da parte della Santa Sede. Una volta venivano lanciate chiare parole nei confronti di massoni. Oggi???
Una vergogna che nessun vescovo parli della moneta, oggi emessa senza alcuna copertura metallica. le famiglie verranno distrutte e si parlera' di ecumenismo.
Ridicolo.
Ai padri di famiglia dico: leggette usemlab.com capirete cosa fare, per salvare il vs. lavoro e famiglia.

Anonimo ha detto...

Padre Linus Dragu Poppian

L'antiCristo e le nostre responsabilità fondamentali

http://www.popian.it/anticristo.pdf

Reginaldo ha detto...

"Qualunque sia stato il prezzo della rivoluzione cinese, si è ovviamente riusciti non solo a produrre un'amministrazione più efficiente e dedicata, ma anche a promuovere l’alto valore morale e una comunità di intenti. L'esperimento sociale in Cina sotto la guida del presidente Mao è uno dei più importanti successi nella storia umana. David Rockefeller".
http://www.whale.to/b/rockefeller_q.html
Ecco chi sono qusti bei campioni d'umanità democratica.
E l'"esperimento" continua...

Anonimo ha detto...

Anche leon zingales era giunto alle medesimi conclusioni chiudendo il suo blog profetico:

http://economiaincrisi.blogspot.com/2010/07/il-tempo-del-riposo.html

DANTE PASTORELLI ha detto...

Meno male che c'è Benedetto XVI.
Per far cosa? Recitar giaculatorie?
Lo possiamo far anche noi. Il Papa non è in grado neppure di tappar la bocca a qualcuno dei vescovi e cardinali eretici alla cui elezione non è estraneo.

Ciao, PELLEGRINO, non t'ho più visto.

Anonimo ha detto...

@ dante p.
..mel '33 ci fu il concordato, nel 1937 la mit brennender sorge
http://www.vatican.va/holy_father/pius_xi/encyclicals/documents/hf_p-xi_enc_14031937_mit-brennender-sorge_it.html

chissà che la storia non si ripeta...

Ecco chi è davvero mario monti
http://blog.ilgiornale.it/foa/2011/11/19/monti-piu-poteri-forti-di-lui-non-si-puo/

La via mondiale al Debito Italiano
http://sauraplesio.blogspot.com/2011/11/la-via-mondiale-al-debito-italiano.html

m

Andrea ha detto...

Caro m, nel '33 ci fu il Concordato tra la Santa Sede e la Germania (dove i Nazional-Socialisti erano appena andati al potere dopo anni di trattative precedenti, in un quadro di riconoscimento di una fondamentale pari dignità ad ogni Stato di questo mondo. Inoltre, è evidente che la Santa Sede sapeva bene, per tragica esperienza secolare, quali feroci poteri anticristici agissero nei Paesi che da tempo si proponevano come "radiosi", cioè Francia, Inghilterra, USA.

Oggi (lo dico anche a Dante) la situazione è del tutto diversa: il Papa ha, come e più di allora, una visione disincantata e paterna insieme, mentre accanto a Lui c'è una Gerarchia in maggioranza (ahinoi) deviante.
Devo sottolineare ancora che il più importante ruolo negativo è svolto dagli ambienti italo/gallico/giansenistici, cioè da molti Vescovi e Cardinali piemontesi o lombardi.
Cavour morì scomunicato, ma (già allora!) ebbe i Sacramenti dal parroco (francescano), che fu duramente sanzionato - Oggi la maggioranza del Clero di quelle parti gli darebbe i Sacramenti (perché "Dio ama sempre"), e rifiuterebbe con irritazione qualunque sanzione.

In definitiva: 150 anni dopo, la Massoneria non è riuscita per nulla a porre il Papa "al passo con i tempi"; è riuscita però, specie nei dintorni della Mole Antonelliana, a stroncare la cattolicità di molto Clero.

Anonimo ha detto...

La dittatura giacobina dei poteri “forti”. Ci sarà una nuova “Vandea”?
http://www.corrispondenzaromana.it/la-dittatura-giacobina/

m

Anonimo ha detto...

La Divina Misericordia e la Seconda Venuta
Santa Faustina Kowalska
http://profezie3m.altervista.org/archivio/SantaFaustina_SecondaVenuta.htm

DANTE PASTORELLI ha detto...

E chi deve ristabilir la cattolicità del clero che non è scomparsa soltanto nei dintorni della mole antonelliana.

Anonimo ha detto...

Il governo "Goldmonti" è tanto dannoso quanto inutile
http://www.movisol.org/11news225.htm

Pellegrino ha detto...

Interessante articolo sul convegno di Todi: http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1177:il-convegno-di-todi-di-giovanni-lazzaretti&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

Anonimo ha detto...

IL GOLPE TECNOCRATICO

Con la fine dell'esecutivo Berlusconi a governare l'Italia saranno i "poteri forti"

Vi sono vari modi di attuare un colpo di stato. Quello accaduto in Italia è la versione più soft quanto alla forma ma non è detto che sia anche la più indolore quanto alla sostanza.

http://www.rassegnastampa-totustuus.it/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=125

Anonimo ha detto...

Le Nazioni Unite prevedono di utilizzare la prossima conferenza dell’ONU sul tema “Sviluppo sostenibile” (CSD o Rio +20) a Rio de Janeiro per accumulare una vasta gamma di nuovi poteri senza precedenti e riformare letteralmente la civiltà, l’economia globale, e anche i pensieri della gente, secondo documenti ufficiali. Tutto sarà fatto in nome della transizione verso una cosiddetta “economia verde“.

http://www.informarexresistere.fr/2012/04/27/come-le-nazioni-unite-vorrebbero-cambiare-i-connotati-al-mondo-attraverso-il-prelievo-dalle-popolazioni-di-oltre-1000-miliardi-di-dollari-allanno-una-moneta-unica-e-un-governo-globale/#axzz1tE8NcDr5

Anonimo ha detto...

ASTANA (Kazakhstan): Una delegazione della Comunità partecipa al III Congresso dei Leader delle Religioni Mondiali e Tradizionali
>
http://www.santegidio.org/pageID/3/langID/it/itemID/3021/idLng/1063/id/3021/Astana_Kazakhstan_Una_delegazione_della_Comunit_partecipa_al_III_Congresso_dei_Leader_delle_Religioni_Mondiali_e_Tradizionali.html

http://www.santegidio.org/pageID/64/langID/it/itemID/6617/A_Astana_le_dialogue_interreligieux_conditionne_la_paix.html

Kazakhstan: ASTANA, la capitale "illuminata" >
http://www.parrocchie.it/correggio/ascensione/astana_illuminati_2013.htm

Marco